Povertà educativa, a Este doposcuola e nuove attività per ragazzi e famiglie

Al via il progetto triennale per promuovere il benessere dei ragazzi delle scuole medie con proposte e laboratori che coinvolgono anche le famiglie e tutta la comunità educativa

La locandina dell'iniziativa

É il progetto "4H - scaliamo il futuro", sostenuto da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, rivolto ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni che coinvolgerà circa cento alunni dell’istituto Pascoli. Promosso da Fondazione Irea Morini Pedrina in collaborazione con il Comune, è uno dei sette progetti finanziati in Triveneto (su un totale di 83 in Italia) e si è aggiudicato un finanziamento pari a 395mila euro.

Una rete a sostegno di giovani e famiglie

Le 4H sono le quattro parole chiave alla base del progetto: Human, Hub, Hotspot, Help, corrispondenti a quattro diversi campi d'azione attivati nel triennio 2019/2022. Come ricorda Lucia Mulato, assessore alle Politiche sociali «L’opportunità di essere (Human), di vivere insieme (Hub), di fare (Hotspot) e di comprendere (Help), sono i pilastri su cui si basa la proposta. 4H è un aiuto concreto per le famiglie con figli adolescenti, specialmente se in difficoltà. L'obiettivo è creare azioni di contrasto alla povertà educativa sostenendo i genitori nel delicato compito dell'educazione. Istituzioni e agenzie educative hanno fatto rete per costruire proposte formative efficaci ed interessanti che si potranno protrarre nel tempo».

Un nuovo modo di educare. Aperto a tutti

Azioni che coinvolgeranno direttamente sia i giovani, sia la comunità educante e gli adulti. Come sottolinea Elena Littamè (direttore di Fondazione Irea e responsabile del progetto): «L'obiettivo non è solo offrire ai ragazzi opportunità formative efficaci, ma anche potenziare la rete chi si occupa di educazione (scuola, servizi sociali, realtà del terzo settore, enti pubblici e privati, parrocchia) per creare e mantenere una comunità educante viva, una risorsa per il territorio». Una sfida per tutta la comunità per cogliere in modo nuovo l'educazione dei ragazzi. Al centro del progetto sarà la scuola Carducci di Este dove sarà allestito lo spazio polivalente "Hub" che propone attività negli ambiti delle 4H. Uno spazio di aggregazione e autogestione fruibile anche in orario extrascolastico.

Come funziona

Il progetto prevede la creazione di uno spazio polivalente (Hub) per l'aggregazione e l'autogestione dei ragazzi all'interno della scuola Carducci. Un luogo dove i giovani, in orario post scolastico, possono incontrarsi, conoscersi e vivere le opportunità del territorio, accompagnati da operatori ed enti specializzati. Tutto all'insegna della formazione (Human) sia per i ragazzi che per gli adulti e le realtà che operano nell'educazione (famiglie, scuola, comunità). Nel concreto saranno organizzati laboratori diffusi su tutto il territorio (Hotspot) per valorizzare le potenzialità dei ragazzi e collegarli con le agenzie educative e gli enti con l'obiettivo di contrastare la dispersione scolastica. Si aggiungono tante attività di supporto per promuovere inclusione e partecipazione. Laboratori integrati artistico-espressivi per allievi con disabilità e disagio, attività di supporto rivolte a studenti con Dsa e Bes e percorsi di prevenzione del bullismo, per sostenere le fragilità e promuovere le relazioni d’aiuto valorizzando e promuovendo il supporto fra pari con la metodologia dell’apprendimento cooperativo (Help).

Le proposte

Nei tre anni di durata dl progetto ogni famiglia e ogni partecipante potrà scegliere, orientato e sostenuto dagli adulti di riferimento, a quali attività partecipare.
Attività allo spazio "Hub":

  • Doposcuola a cura della cooperativa Oragiovane

  • Atelier digitali e Drum Circle a cura di Fondazione Irea

  • Robotica a cura di Cfp Manfredini

"Hotspot" diffusi nel territorio:

  • Sost.Art, laboratorio artistico a cura di Fondazione Irea

  • Crescere al Museo, laboratorio di storia a cura del Museo Nazionale Atestino

  • Orti Didattici, laboratorio di orticoltura, e natura e ambiente, laboratorio di ambiente e sostenibilità, a cura di Sesa

  • L'Albero dei Talenti, laboratorio di teatro a cura di Fondazione S. Tecla

  • Manfre-Chef, laboratorio di cucina a cura di Cfp Manfredini

Proposte nell'ambito "Help":

  • Attività di prevenzione al bullismo e supporto agli alunni con Bes/Dsa a cura della parrocchia di S. Tecla

  • Supporto agli alunni con disabilità a cura di Fondazione Irea

Attività nell'area "Human"

  • Formazione per la comunità educante

  • Incontri di formazione e informazione per la scuola e le famiglie

  • Laboratori e gruppi per il confronto e la condivisione

Informazioni

4h@morinipedrina.it
https://www.morinipedrina.it/4h-scaliamo-il-futuro/

https://www.facebook.com/Progetto-4H
https://percorsiconibambini.it/4h/

Potrebbe interessarti

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Pfas, prosegue il piano di screening: quasi 52.000 persone invitate e più di 31.000 visitate

I più letti della settimana

  • Impatto fatale sul guardrail tra i monti del Trentino: muore motociclista 33enne di Rubano

  • Si schiantano su un campo dopo lo scontro in autostrada: sei feriti di cui due gravi

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Schianto in superstrada: tre feriti, uno è grave. Sversamento di gasolio sulla carreggiata

  • Pompa l'acqua per annaffiare il prato, donna muore folgorata nel giardino di casa

  • Arresto cardiaco durante l'inaugurazione del "Pride Village": ricovero d'urgenza in ospedale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento