100.000 euro a disposizione delle associazioni senza scopo di lucro: via al bando “Vivi il Quartiere”

Promosso dall'amministrazione comunale di Padova: i contributi saranno destinati a progetti che favoriscano l'animazione urbana e promuovano l'aggregazione sociale in uno o più ambiti territoriali delle Consulte di quartiere

L'Amministrazione comunale - Settore Servizi Demografici e Cimiteriali - indice un bando per l'erogazione di contributi economici alle associazioni senza scopo di lucro, destinati a progetti che favoriscano l'animazione urbana e promuovano l'aggregazione sociale in uno o più ambiti territoriali delle Consulte di quartiere.

I progetti

I progetti devono riguardare eventi, iniziative e attività socio-culturali - ricreative nei seguenti temi:

  • Partecipazione e aggregazione per favorire l'inclusione sociale con azioni volte a sviluppare i legami di comunità e le relazioni sociali;
  • Valorizzazione dell'identità territoriale con azioni mirate a creare il senso di appartenenza alla comunità di riferimento;
  • Rigenerazione urbana e sociale con azioni mirate a valorizzare gli ambiti territoriali periferici.

In collaborazione con le Consulte sono stati rilevati alcuni specifici fabbisogni territoriali che l’Amministrazione comunale intende sostenere, pur non esaurendo questi le tematiche che potranno essere proposte dalle associazioni e valutate dal bando. Per tutti gli approfondimenti consultare il bando disponibile a questo link.

I contributi

L'importo complessivo disponibile è di 100mila euro. Sarà realizzata una graduatoria a punteggio decrescente di tutti i progetti presentati che avranno ottenuto una valutazione pari ad almeno 20/100; ai progetti collocati in posizione utile nella graduatoria sarà corrisposto un finanziamento fino a un massimo unitario di 5.000 euro e, scorrendo la graduatoria, fino ad esaurimento dell’importo complessivo.

Requisiti di partecipazione

I progetti possono essere presentati esclusivamente da associazioni senza scopo di lucro - condizione che deve risultare dall'atto costitutivo precedente la data di pubblicazione del presente avviso, a pena di esclusione - sia a titolo individuale, sia in qualità di capofila di forme di partenariato; in ogni caso lo stesso soggetto non può assumere la veste di capofila per più di un progetto, pena l'esclusione, mentre il capofila di un progetto "in rete" può partecipare come partner per altri progetti "in rete". Il soggetto beneficiario del contributo non può essere assegnatario di altri contributi comunali per lo stesso progetto presentato nel corso del 2019. Non saranno prese in considerazione le richieste di contributo dei centri socio-culturali, i quali hanno già ricevuto contributi per il 2019.

Modalità e termini di presentazione

La domanda, in bollo di € 16 ogni quattro facciate, deve essere redatta su apposito modello. Alla domanda devono essere allegati:

  • Redazione progetto;
  • Fotocopia del documento d'identità del legale rappresentante;
  • Dichiarazione del legale rappresentante: di non beneficiare di altri contributi comunali per il progetto presentato; che per gli eventi e le iniziative oggetto della richiesta di contributo pubblico non saranno utilizzati immobili occupati abusivamente nè dal soggetto richiedente, nè da altri soggetti coinvolti; di essere in regola con gli obblighi di utilizzare gli strumenti che consentano la tracciabilità dei flussi relativamente ai contributi, erogazioni ed altri vantaggi ricevuti da terzi per le attività svolte (art. 10 D. Lgs. 231/2007); di essere consapevole che rimane a carico del soggetto dichiarante ogni responsabilità conseguente;
  • Atto costitutivo/statuto per i soggetti non iscritti al Registro comunale delle associazioni di Padova;

Il plico, contenente la documentazione richiesta (disponibile a questo link), deve pervenire entro il termine perentorio delle ore 12 di martedì 3 settembre 2019, con una delle seguenti modalità:

  • Consegna a mano o tramite corriere a: Comune di Padova, Ufficio Protocollo, via del Municipio, 1;
  • Spedizione tramite posta a: Comune di Padova, Settore Servizi Demografici e Cimiteriali. Decentramento, Ufficio Postale Padova centro – Casella Postale Aperta – 35122 Padova.

Attenzione: in caso di invio tramite posta ordinaria, il giorno e l'ora di arrivo del plico saranno quelli attestati dall'Ufficio Protocollo, che riceve la corrispondenza da Poste Italiane il giorno seguente l'arrivo nella casella postale sopra indicata. Il plico deve essere idoneamente chiuso e sigillato sui lembi di chiusura e recare all'esterno l'indicazione del mittente e l'oggetto "Vivi il quartiere: Bando pubblico per l'erogazione di contributi".

Info

Per informazioni rivolgersi ai seguenti uffici di Quartiere, da lunedì a venerdì, dalle ore 8.30 alle 10.30:

  • Quartiere 1 e Quartiere 6: tel. 049 8205065
  • Quartiere 2: tel. 049 8206710
  • Quartiere 3: tel. 049 8204206
  • Quartiere 4: tel. 049 8205076
  • Quartiere 5: tel. 049 8205048

Email cdq5.piazzanapoli@comune.padova.it. Responsabile del procedimento: dr.ssa Elisa Gheno (telefono 049 8205048)

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento