Scomparsa di Luca Tacchetto ed Édith Blais: appello della madre della ragazza sulle radio del Burkina Faso

Sui media locali comincia a circolare la notizia. Intanto la stampa canadese parla di uomo del Quebec, che da anni vive nel Burkina Faso, che si sta dando da fare nelle ricerche

Luca Tacchetto ed Édith Blais, i giovani scomparsi in Burkina Faso

In Burkina Faso, come in Canada, i media hanno iniziato a parlare della scomparsa di Luca Tacchetto ed Édith Blais. Proprio domenica 6 gennaio, la più importante emittente del Paese dell’Africa centro occidentale, dedica una trasmissione radiofonica al caso. E' previsto anche un collegamento telefonico con la madre e la sorella della giovane donna che si trovano a Sherbrooke, che è anche la città dove è nata Édith . L’intenzione è quello di rivolgere un appello affinché si riesca a ritrovarli.

La madre di Édith

La madre in un’intervista a un quotidiano canadese, “La Tribune”, ha raccontato che è già successo in passato di non averla sentita per alcuni giorni durante i suoi numerosi viaggi di questi anni, ma mai per periodi così lunghi. Luca Tacchetto invece non manca mai, solitamente, di far avere sue notizie. Sono entrambi viaggiatori esperti, non certo persone senza esperienza. 

Patrick Gagnon

In un altro pezzo dedicato al caso viene intervistato un uomo, Patrick Gagnon, originario anch’esso del Quebec che da molti anni si è trasferito in Burkina Faso. Non è chiaro cosa faccia nel Paese ma da l’idea di conoscerlo molto bene e di avere conoscenze non banali. Sono diverse le ipotesi che fa l’uomo, che si sta dando da fare nelle ricerche. Dopo aver percorso centinaia di chilometri, ha anche incontrato un deputato e un comandante di brigata dell’esercito per sollecitarli nelle ricerche.

La sorella di Édith

Per Mélanie Blais, la sorella del viaggiatore, la presenza di Patrick Gagnon in Burkina Faso è apprezzata: «Non lo conosciamo affatto, ma si sta muovendo, facendo chilometri in lungo e in largo per cercarli. Ci ha riferito di essere andato al consolato canadese, di aver contattato quello italiano, e che sta battendo tutta la frontiera. Aiuta molto avere qualcuno lì. Vorremmo che comparisse sui giornali locali la foto di entrambi. Se qualcuno li ha visti, saprà così che li stiamo cercando».

Potrebbe interessarti

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Pfas, prosegue il piano di screening: quasi 52.000 persone invitate e più di 31.000 visitate

I più letti della settimana

  • Impatto fatale sul guardrail tra i monti del Trentino: muore motociclista 33enne di Rubano

  • Si schiantano su un campo dopo lo scontro in autostrada: sei feriti di cui due gravi

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Schianto in superstrada: tre feriti, uno è grave. Sversamento di gasolio sulla carreggiata

  • Pompa l'acqua per annaffiare il prato, donna muore folgorata nel giardino di casa

  • Arresto cardiaco durante l'inaugurazione del "Pride Village": ricovero d'urgenza in ospedale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento