Nuove attrezzature mediche al presidio Cisom del Santo in memoria del piccolo Gian Franco

Una donazione mossa dall'impegno dei volontari, che grazie a una onlus materana avranno a disposizione nuove strumentazioni da utilizzare al presidio allestito al Santo. Sabato 2 febbraio la cerimonia di consegna e benedizione nello Studio teologico della basilica

I volontari del gruppo Cisom di Padova e Rovigo

In segno di ringraziamento nei confronti della onlus Gian Franco Lupo "Un sorriso alla vita" di Matera, il Cisom (Corpo italiano di soccorso dell'Ordine di Malta) apporrà una targa commemorativa all'interno del presidio medico, arricchito dalle nuove attrezzature mediche.

L'associazione

É una delle tante iniziative sostenute dalla onlus nata per ricordare il piccolo Gian Franco Lupo, morto a soli dieci anni per una leucemia, che dal 2005 è impegnata in attività solidali. Tra queste spiccano la donazione di attrezzature e materiali ambulatoriali e il sostegno alla ricerca scientifica. In oltre tredici anni di attività infatti, l’associazione ha effettuato donazioni per oltre un milione di euro distribuiti tra finanziamenti alla ricerca, strumentazioni per le strutture sanitarie regionali e nazionali, iniziative di solidarietà.

Gli strumenti

Colpito dalla professionalità e dalla passione dei volontari, il presidente Michele Lupo, papà di Gian Franco, ha deciso con il direttivo della onlus di donare un elettrocardiografo, un monitor multiparametrico, un lettino da visita ed un kit di pronto soccorso. Attrezzature del valore di alcune migliaia di euro, che saranno usate nell’ambulatorio del presidio attivo tutte le domeniche e durante le festività antoniane all’interno della basilica di Sant’Antonio, nel chiostro del Beato Luca.

Memoria e sguardo al futuro

Strumenti di cui Cisom aveva bisogno da tempo e proprio confrontandosi con la onlus materana è nata la decisione di rendere il prezioso omaggio. «Un dono davvero significativo» ringrazia il responsabile Cisom, Maurizio Sinigaglia «siamo grati e commossi. Questa donazione ci ricorda che ciascuno nel proprio ambito può fare molto per aiutare gli altri, e nel contempo ribadisce quanto sia importante e consolatorio custodire la memoria di chi non c’è più nel nome della solidarietà e della vicinanza al prossimo seguendo l’esempio di Sant’Antonio. Siamo davvero onorati di poter ricordare, nelle consuete attività di assistenza, la memoria del piccolo Gian Franco».

L'inaugurazione

La cerimonia di consegna, con la benedizione delle attrezzature, si svolgerà il 2 febbraio alle 16.45, al termine della messa, nella sala dello Studio teologico del Santo alla presenza di una delegazione dell'associazione, del direttivo e dei volontari del Cisom gruppo di Padova e Rovigo, del rettore della basilica di Sant’Antonio padre Oliviero Svanera e del vice rettore padre Giorgio Laggioni. Con l’occasione, verrà apposta e inaugurata nell’ambulatorio del Cisom una targa dedicata alla memoria del piccolo Gian Franco.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento