Sempre più in alto: l'Università di Padova scala 15 posizioni nella classifica mondiale degli atenei

Ennesimo straordinario risultato dell'Ateneo patavino, che raggiunge il 234esimo posto guadagnando così oltre 100 posizioni in tre anni

Sono stati pubblicati mercoledì 19 giugno i risultati della classifica delle migliori università elaborata dall’agenzia di ranking internazionale QS, una delle più prestigiose al mondo. E rispetto alla precedente edizione l’Università di Padova migliora di 15 posizioni, arrivando al 234esimo posto su scala globale ed entrando per la prima volta tra le migliori 100 università d’Europa (99esimo posto). L’Ateneo conferma così un trend in crescita, che l’ha visto passare nelle ultime quattro edizioni del ranking dal 338esim al 234esimo posto su scala globale.

Le reazioni

Rosario Rizzuto, Rettore dell’Università di Padova, non può che essere soddisfatto: «Anche quest’anno il QS World University World Ranking premia l’Università di Padova. Un buon risultato che conferma il trend di crescita, quello che ci ha visti risalire di oltre cento posizioni in quattro anni, posizionandoci nel top 25% degli atenei mondiali e fra i primi cento europei. Continueremo a lavorare per soddisfare sempre meglio i parametri di una classifica che viene seguita da studenti e atenei internazionali per definire mete di studio e partnership. Dopo l’ottima valutazione ottenuta “in casa”, con la qualità d’ateneo certificata dal voto eccellente dell’Anvur, frutto di una profonda e dettagliata analisi, continuiamo a crescere anche sullo scenario internazionale, in particolar modo in una classifica con indicatori che tradizionalmente non premiano gli atenei italiani».

Il ranking

L’agenzia QS elabora il proprio ranking, in cui rientrano le migliori 1.000 tra le oltre 18.000 università nel mondo, sulla base di 6 macro-indicatori:

  • La reputazione accademica, che valuta il riconoscimento di un ateneo nella comunità scientifica internazionale;
  • La reputazione presso i datori di lavoro, che considera la qualità dei laureati usciti dalle varie università;
  • Le citazioni che misurano l’impatto della produzione scientifica;
  • Il rapporto docenti-studenti come misura della qualità della didattica;
  • Il grado di internazionalizzazione del corpo docente;
  • Il grado di internazionalizzazione degli studenti.

Per l’Università di Padova, tra gli indicatori che fanno registrare i miglioramenti più significativi si segnalano quelli relativi alla reputazione, sia in ambito accademico (+5 posizioni) che tra i datori di lavoro (+15 posizioni).

Potrebbe interessarti

  • Pausini e Antonacci all'Euganeo, tutte le info utili: parcheggi, divieti, orari e navette

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

  • 10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

  • «Ecco perché perdiamo forza durante l’invecchiamento»: la ricerca congiunta Vimm-Università

I più letti della settimana

  • Domenica di sangue: schianto tra due auto sull'argine a Codevigo, morto un 43enne

  • Schianto frontale tra auto e moto: centauro gravemente ferito, interviene l'elicottero

  • Pausini e Antonacci all'Euganeo, tutte le info utili: parcheggi, divieti, orari e navette

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

  • Sfiora la morte per un attacco cardiaco: ciclista rianimato. Il testimone: «Grande solidarietà»

  • Maxi truffa in azienda: il falso corriere ritira 60mila euro di merce e sparisce

Torna su
PadovaOggi è in caricamento