Università ed Esercito, siglata la convenzione per la formazione specialistica dei medici

Il ccomando logistico dell’Esercito mette a disposizione degli specializzandi il personale, le strutture e le attrezzature delle unità operative del dipartimento militare di medicina legale di Padova quali assetti complementari della rete formativa delle scuole di specializzazione di area medica

Stretta di mano tra il prorettore Dalla Fontana e il generale Figliuolo

Una stretta di mano per un importante accordo. Per il completamento dell’attività assistenziale richiesta per la formazione dei medici iscritti alle scuole di specializzazione di area sanitaria dell’Università di Padova, il Comando Logistico dell’Esercito mette a disposizione degli specializzandi il personale, le strutture e le attrezzature delle Unità Operative del Dipartimento Militare di Medicina legale di Padova quali assetti complementari della rete formativa delle Scuole di specializzazione di area medica.

La convenzione

La convenzione riguarda l'inserimento del Dipartimento di Medicina legale dell'Ospedale Militare di Padova nella rete formativa delle Scuole di specializzazione in Medicina legale, Medicina del lavoro, Psichiatria e Patologia clinica e biochimica clinica e sancisce l'istituzione di un proficuo rapporto e una stretta collaborazione tra la Sanità militare ed il mondo universitario e della ricerca. Il Generale Francesco Paolo Figliuolo, Comandante Logistico dell’Esercito (da cui dipendono, tra l’altro, il Comando di Sanità e Veterinaria dell’Esercito, il Policlinico Militare di Roma e i Dipartimenti Militari di Medicina Legale dell’Esercito) ha incontrato oggi il Prorettore Vicario dell’Università di Padova Prof. Giancarlo Dalla Fontana per approfondire i dettagli della convenzione e le ulteriori forme di collaborazione discendenti dall’accordo siglato nel 2016 tra il Ministero della Difesa e la Regione Veneto, recentemente implementato dall’Ispettorato Generale della Sanità Militare.

Figliuolo Dalla Fontana-2

Storici rapporti rinnovati

Il Generale Figliuolo, nella circostanza, ha ringraziato il Prof. Dalla Fontana e ha evidenziato come questa collaborazione rinnovi gli storici rapporti esistenti tra la sanità militare e civile nella prestigiosa sede di Padova, che ha sempre rappresentato uno snodo cruciale per le Forze Armate: «In questo momento il rafforzamento strutturato delle sinergie sul tema della salute rappresenta non solo un esempio di virtuosa cooperazione interministeriale ma anche un’imprescindibile direttrice da perseguire per affrontare la complessità delle dinamiche che afferiscono a tale delicatissimo ambito». Il professor Dalla Fntana spiega invece i termini della convenzione: «Questo accordo consentirà a circa 100 medici in formazione specialistica di utilizzare il personale, le strutture e le attrezzature delle Unità Operative del Dipartimento Militare di Medicina Legale di Padova, a beneficio degli iscritti alle predette Scuole di specializzazione e la possibilità di proporre al personale dipendente del Dipartimento Militare di Medicina Legale di Padova, in possesso dei requisiti specifici previsti dalla normativa vigente, le funzioni di professore a contratto, in un'ottica di mutuo scambio e reciproca collaborazione».

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Ferragosto, fuochi in Prato, musei aperti, feste e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Si schianta contro un platano a 300 metri da casa: muore un centauro di 28 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento