Sicurezza informatica, al via la nuova edizione di Cyberchallenge per scoprire giovani talenti

C'è tempo fino al 20 gennaio per partecipare alle selezioni del programma per universitari. L'ateneo patavino, vincitore della scorsa edizione, torna in campo con quattro studenti

Il team dell'Università di Padova

Sono aperte le iscrizioni all'iniziativa Cyberchallenge.IT 2019, programma italiano di addestramento rivolto a giovani interessati ai temi della sicurezza informatica, che riparte nel 2019 rilanciando l'obiettivo di cercare il "talento cyber" nascosto nei giovani tra i 16 e i 23 anni. Fra le sedi che parteciperanno c’è anche l’Università di Padova, vincitrice nazionale dell’iniziativa dello scorso anno.

Eccellenza padovana

In particolare, il gruppo Spritz (Security and Privacy Research Group) coordinato dal professor Mauro Conti, docente di Informatica dell’ateneo patavino, recentemente entrato a far parte del gruppo degli esperti Blockchain del Ministero dello Sviluppo Economico italiano, si occuperà delle fasi di pre-selezione, addestramento e selezione finale dei quattro migliori studenti per quanto riguarda l'Università di Padova, assieme ai suoi collaboratori Giuseppe Bernieri, Andrea Biondo ed Eleonora Losiouk.

Il concorso

Le registrazioni per partecipare alle selezioni si sono aperte il 4 dicembre e si chiuderanno il 20 gennaio. Sono aperte a tutti gli studenti fra i 16 e i 23 anni, provenienti dalle scuole superiori e dalle università, che verranno selezionati per partecipare a un programma di training gratuito in diciotto sedi universitarie, da marzo a maggio. I giovani talenti saranno seguiti da universitari esperti del settore, che li introdurranno ai princìpi scientifici, tecnici ed etici della cyber security con attività pratiche di difesa dagli attacchi cyber. Il programma culminerà in una gara finale a squadre. I migliori saranno selezionati per formare la Squadra Nazionale Italiana dei Cyber-defender che parteciperà alle competizioni internazionali. L'iniziativa CyberChallenge.IT 2019, oltre a essere coordinata dal Laboratorio Nazionale di CyberSecurity del Cini (Consorzio interuniversitario nazionale per l’informatica), è supportata dal Sistema di Informazione per la Sicurezza della Repubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento