205esima festa della fondazione dell'Arma: le celebrazioni solenni in Prato della Valle

Una location innovativa ospiterà mercoledì sera la cerimonia che dopo vent'anni torna in una piazza pubblica. Il generale Bernardini: «Una festa per tutta la popolazione»

Non più la sede del comando interregionale Vittorio Veneto, ma uno dei luoghi simbolo della città: sarà Prato della Valle a fare da cornice alla celebrazione del 205esimo anno dalla fondazione dell'Arma, in programma dalle 19 di mercoledì 5 giugno.

La cerimonia

L'evento, presentato in anteprima al Caffè Pedrocchi, si sposta nella celebre piazza per espressa volontà del vertice dei carabinieri del Nord Est, il generale di corpo d'armata Enzo Bernardini. «La vocazione dell'Arma e la sua missione da oltre due secoli è essere concretamente vicina e raggiungibile per tutta la popolazione» ha spiegato il generale Giuseppe La Gala, comandante della Legione Veneto «Quale luogo migliore del Prato per permettere a cittadini e turisti di vivere in prima persona uno degli appuntamenti più importanti dell'anno per i carabinieri. Le celebrazioni, curate dal colonnello Fabio Antonazzo, prenderanno il via alle 19 con lo schieramento dei reparti.

91e457f6-c08c-459c-9ae3-de58b640c4a8-2

Risultati e obiettivi dell'ultimo anno

I vertici dell'Arma hanno sottolineato la fedeltà dei carabinieri al proprio compito di protezione della cittadinanza, che si esplica quotidianamente con un capillare lavoro di controllo e prevenzione. Sia in Veneto che a Padova si nota una generale diminuzione dei reati, in particolare dei crimini violenti e delle rapine, oltre che dei furti e dei reati contro il patrimonio. Alle attività tradizionali si affianca poi il grande lavoro portato avanti negli ultimi anni nella lotta alle infiltrazioni della criminalità organizzata, che nei mesi recenti ha portato a risultati eccellenti. «Nel Padovano si assiste a un incremento delle truffe online» sottolinea il colonnello Oreste Liporace a capo del comando provinciale «Obiettivo su cui stiamo concentrando notevoli sforzi. Particolarmente apprezzabile la sempre più fruttuosa collaborazione con i cittadini, grazie al costante impegno nella tutela delle fasce deboli tra cui anziani, donne e bambini, e la promozione della cultura della legalità anche nelle scuole».

La mostra

Fino a mercoledì sera al piano nobile del Caffè Pedrocchi si potrà visitare liberamente la mostra "Storia, ricordi e tradizioni" all'intenro del museo del Risorgimento e dell'Età contemporanea. L'esposizione, curata dal comando interregionale con la collaborazione dell'assessorato alla cultura, permette di ammirare cimeli e reperti della storia dell'Arma, parte dei quali concessi da privati e dunque in esposizione in anteprima.

Schermata 2019-06-04 alle 14.13.19-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

Torna su
PadovaOggi è in caricamento