Acciaierie Venete, proseguono gli scioperi di solidarietà di altre nove aziende metalmeccaniche

Per sensibilizzare sul tema della sicurezza sul lavoro: mercoledì riunione della rappresentanza sindacale unitaria dell'azienda padovana

Avanti con la mobilitazione. Continuano gli scioperi di solidarietà dei dipendenti delle aziende metalmeccaniche della provincia di Padova dopo il gravissimo incidente occorso domenica a quattro operai delle Acciaierie Venete: stanno difatti aderendo (con modalità diverse) la Zen, la Parpas, la Antonio Carraro, la Toffac, la Dab, la Carraro Drive Tech, la Maschio Gaspardo, la Megius e la Alco. E altre si aggiungeranno per raggiungere lo scopo di attivare una mobilitazione generale di tutte le categorie sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

"Impossibile riprendere a lavorare"

Nel frattempo, nella giornata di mercoledì, la rappresentanza sindacale unitaria delle Acciaierie Venete si riunirà con i lavoratori dello stabilimento di Riviera Francia per decidere insieme quali iniziative intraprendere. Per la Fiom Cgil di Padova (che continua ad esprimere la sua vicinanza alle famiglie dei lavoratori ancora in ospedale) "non è possibile riprendere il lavoro nelle medesime condizioni presenti fino alla disgrazia di domenica scorsa".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

  • Grande fiera nel pieno centro del paese: deviazioni per auto e bus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento