Con la complicità del bel tempo: ottima partenza per i saldi invernali a Padova

Soddisfatto Riccardo Capitanio, presidente di Federmoda Ascom Confcommercio Padova: «I nostri “sensori” sul territorio provinciale ci dicono che siamo sopra di un buon 2% rispetto all’anno scorso con punte, in talune realtà locali, anche del 5%»

Iniziati i saldi invernali a Padova

«Quello che il meteo avverso ci ha tolto nel weekend che ha preceduto il Natale, ce lo ha restituito oggi». Riccardo Capitanio, presidente di Federmoda Ascom Confcommercio Padova è soddisfatto del primo giorno di saldi caratterizzato da una splendida giornata di sole che ha convinto i più a privilegiare i negozi di prossimità piuttosto che i centri commerciali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Buona partenza

Aggiunge Capitanio: «I nostri “sensori” sul territorio provinciale ci dicono che siamo sopra di un buon 2% rispetto all’anno scorso con punte, in talune realtà locali, anche del 5%». Ma Capitanio ha voluto rendersi conto personalmente anche del trend della città: «Tanta gente e tanti pacchetti, segno evidente di un buon avvio e anche di una verità: quando c’è da mettere in relazione la qualità con il prezzo il negozio “fisico” ha qualche arma in più rispetto alla rete che è sì in aumento ma che, per adesso, non copre che il 9% del mercato nell’abbigliamento e calzature». Se dunque il buongiorno si vede dal mattino (e nonostante il proliferare di “anticipazioni” non esattamente in linea con le norme) non dovrebbe essere difficile rispettare le previsioni dell’Ascom Confcommercio che, nei giorni scorsi, aveva collocato a 370 euro a famiglia l’asticella per i primi saldi degli anni ’20 del XXI secolo. «Ai consumatori - sottolinea Capitanio - in vista dei saldi, abbiamo proposto l’avvio di un percorso virtuoso verso ‘saldi sostenibili’ dal punto di vista non solo socio-economico, ma anche ambientale. Senza voler trarre conclusioni affrettate, però direi che una certa sensibilità sta facendo riflettere su cosa implichi la rete: traffico caotico dei furgoni che consegnano pacchi con imballaggi che poi dovranno essere smaltiti». Una linea condivisa dal presidente dell’Ascom Confcommercio, Patrizio Bertin, che aveva sostenuto che «comprare nei negozi è certamente più sostenibile dal punto di vista ambientale ma decisamente preferibile dal punto di vista relazionale». Adesso si tratta di vedere l’evoluzione, come spiega Riccardo Capitanio: «Ci aspettano ancora un paio di giorni di festa e questo è senz’altro un aspetto positivo anche perché è notorio che è nei primissimi giorni che si realizzano i volumi di vendita più consistenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Coronavirus, Zaia: «L'Azienda Ospedaliera di Padova? Nessuno mette in discussione Flor»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento