Medicina a Treviso, la soddisfazione del rettore

«L’Università - ha dichiarato il rettore, Rosario Rizzuto - conferma impegno e interesse per la sede di Treviso, dove già i nostri studenti di medicina potevano svolgere lezioni e tirocini»

«L’avvio dell’intero corso di laurea in Medicina e Chirurgia a Treviso è un altro grande progetto che si concretizza nella nostra regione – afferma il rettore dell’Università di Padova, Rosario Rizzuto –. Ringrazio il Presidente Luca Zaia e la Giunta regionale per aver creduto nell’operazione, ed averla sostenuta con un finanziamento dedicato, passaggio essenziale per la realizzazione. Così com’è cruciale la formazione di medici preparati, al passo con i tempi e le più moderne tecnologie, all’altezza del prestigio della scuola di Medicina dell’ateneo patavino e, in generale, della medicina veneta. Con questo nuovo corso, con 60 matricole in più (portando gli studenti in medicina del nostro ateneo a 460 l’anno) l’Università di Padova conferma l’ormai storico impegno e interesse per la sede di Treviso, dove già i nostri studenti di medicina potevano svolgere lezioni e tirocini, finora però solo parzialmente, dove sono attivi numerosi corsi delle Professioni Sanitarie e dove siamo presenti anche con i corsi di Giurisprudenza». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Coronavirus, la lettera del sindaco Giordani ai padovani

  • Governo, decreto straordinario: Vo' "sigillata" per quindici giorni, non si potrà entrare o uscire

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento