Luci "green" per la pista ciclabile di via San Marco: 70% in meno di consumo

Verrà acceso venerdì 16 novembre il nuovo impianto: installati 15 nuove luci a Led che migliorano l’illuminazione e azzerano l’inquinamento luminoso

Le nuove luci "green" della pista ciclabile di via San Marco

HeraLuce, in collaborazione con il Comune di Padova, ha completato i lavori di potenziamento dell’illuminazione pubblica della pista ciclopedonale di via San Marco a Padova, che si accenderà nella serata di venerdì 16 novembre. Il progetto, avviato in ottobre, ha visto la posa di 11 nuovi impianti di illuminazione con sorgenti luminose di ultima generazione a LED e la sostituzione di 4 proiettori presenti nei due sottopassaggi situati in corrispondenza del ponte Darwin.

Le nuove luci a Led

Oltre a comportare una migliore efficienza e sostenibilità, l’utilizzo di questa tecnologia rispetto alle tradizionali lampade a sodio e a vapori di mercurio, permette di ottenere una migliore illuminazione del percorso, rendendolo più sicuro sia ai pedoni che ai ciclisti. La tecnologia LED consiste infatti in lampade smart in grado di ottimizzare i consumi energetici e annullare l’inquinamento luminoso, garantendo al tempo stesso una migliore qualità dell’illuminazione. I nuovi impianti, detti cut-off, orientano la luce emessa direttamente verso la pista ciclabile, evitando la dispersione luminosa nelle aree circostanti, rispondendo a quanto richiesto dalle normative vigenti in materia che impongono di azzerare la dispersione diretta di luce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

70% di consumi in meno

La tecnologia Led permetterà di consumare fino al 70% in meno rispetto ad un tradizionale impianto luminoso a mercurio e sodio, a parità di intensità di luce emessa. Ma oltre ad un’illuminazione pubblica completamente nuova, è stato calcolato un risparmio energetico annuo di 2.500 kWh all’anno, corrispondenti a circa 1,2 tonnellate di CO2 risparmiate all’atmosfera. Il risparmio di energia non ha alcun impatto sulla qualità dell’illuminazione che – come in questo caso – sarà migliore e conforme alla normativa di riferimento. Il Led permette, infatti, un miglioramento dell’illuminazione stradale sia in termini di uniformità che di confort visivo, incrementando la percezione dei colori e rendendo più evidente la segnaletica orizzontale. Queste caratteristiche contribuiranno a mantenere il decoro dell’area, oltre a garantire il corretto livello d’illuminamento, in grado di renderle più sicure per il traffico ciclabile e pedonale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Uno «strepitoso» test rapido: bastano sette minuti per scoprire se si è positivi al Coronavirus

  • Live - Due decessi sul posto di lavoro, crescono ancora i contagiati in provincia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento