I padovani hanno votato: la nuova livrea dei bus lanciata da Panzarini è piaciuta

La scorsa settimana l'artista aveva lanciato un sondaggio sulla scorta dell'interrogazione presentata da Ubaldo Lonardi in Comune per avere mezzi pubblici esteticamente omogenei

Il rendering che raffigura l'effetto della nuova livrea proposta da Panzarini

In una settimana sono stati poco meno di duecento i padovani che si sono espressi partecipando al sondaggio lanciato su Facebook dall'artista di Vigodarzere Emmanuele Panzarini.

I risultati

La scelta era tra due opzioni: mantenere i mezzi pubblici come sono ad oggi con una varietà di colori in base a modelli e gestori, oppure adottare la nuova livrea con i colori biancorossi della città. Netto il responso, con l'86% dei votanti a favore del cambiamento e un 14% di contrari su un totale di 182 voti. Per il momento quella lanciata dal visual artist è soltanto un'idea, ma la speranza è che possa trovare un seguito anche a fronte del favore raccolto dalla popolazione. «Preziosi sono stati anche i voti contrari perché molti hanno spiegato il motivo della scelta - commenta Panzarini - i più sono scettici per motivi legati ai costi o perché ritengono che in città le priorità siano altre. Ora sarebbe bello che l'amministrazione comunale valutasse la proposta o prendesse in considerazione l'idea di valorizzare il "brand Padova" nel trasporto pubblico».

L'idea

Il tema delle livree dei mezzi pubblici padovani non è nuovo per il Comune perchè proprio in sede di consiglio comunale il consigliere Ubaldo Lonardi aveva sollevato un'interrogazione al sindaco che ha poi mosso l'idea di Panzarini. Lonardi ha infatti segnalato come autobus e tram abbiano un ventaglio di colori diversi e siano dunque difficili da associare a un servizio unitario, specie per i turisti. L'artista ha proposto di omogeneizzarli colorandoli con i colori simbolo del biancoscudo padovano: «Ho provato a immaginare una soluzione che potesse unire i colori della città con un altro suo simbolo, la croce - aveva spiegato - In particolare quella ideata e proposta dall’agenzia Doy Design come nuovo logo di Padova». Tra le idee creative in attesa di concretizzasi c'è anche quella circa l'installazione lungo l'autostrada A4, laddove la scorsa estate sono stati rimossi i simbolici pini marittimi: «Qualcosa in ballo c'è e le idee non mancano, speriamo di poter presto rendere nota qualche conferma» si è lasciato sfuggire Panzarini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento