Parcheggi e viabilità, Bertin sbotta contro Palazzo Moroni: «Basta improvvisazioni e annunci spot»

Il presidente di Ascom Confcommercio Padova è critico: «Temo che si sia di fronte ad un deliberato tentativo di mettere le auto “fuorilegge”. L'amministrazione deve fare sintesi e imparare a confrontarsi con chi la città la fa vivere con il proprio lavoro»

«Per favore, basta improvvisazioni e annunci spot. Questa città ha bisogno di programmazione e condivisione». Prende spunto dall’ultima polemica sul garage Europa il presidente dell’Ascom Confcommercio di Padova, Patrizio Bertin, per rimarcare che "con le scelte calate dall’alto non si va da nessuna parte".

«Gran confusione»

Bertin è un fiume in piena: «Lo abbiamo detto chiaro e tondo al nostro convegno del 5 maggio scorso al Palazzo della Ragione e lo stiamo ripetendo in questi giorni in tutti i comuni dove abbiamo promosso dibattiti con i candidati sindaco: programmazione e condivisione sono la base per far progredire le nostre comunità. Purtroppo Padova sembra andare nel senso esattamente opposto: ogni giorno una nuova, senza che nessuno di quelli che hanno voce in capitolo sia messo nella condizione di offrire il proprio contributo. Risultato: una gran confusione frutto di scelte che invece meriterebbero di essere valutate prima di essere trasformate in azione vere e proprie». E il presidente di Ascom Confcommercio parte con l'elenco: «Nel breve volgere di qualche settimana ci siamo visti “piazzare” il progetto del tram in via Vicenza e corso Milano senza che nessuno ne avesse contezza. Poi sono arrivate le piste ciclabili senza che si facesse una valutazione sulla viabilità di quell’area presa nel suo complesso. Risultato: un disastro! Nel frattempo, complice l’apertura provvisoria della ex Prandina (dopo un tira e molla durato mesi e destinato a durare fino alle calende greche con l’avvento di Agenda 21), si è cominciato a parlare di chiusura alle auto di piazza Insurrezione che andrebbe ad aggiungersi a piazzale Boschetti. Adesso arriva il garage Europa». E Bertin non nasconde la propria preoccupazione: «Più che l’impressione temo che si sia di fronte ad un deliberato tentativo di mettere le auto “fuorilegge”. Un progetto che non ci trova minimamente favorevoli e che, a mio giudizio, cozza violentemente con l’azione tesa a fare di Padova una capitale turistica. Mi dite chi viene a vedere l’Urbs Picta se deve parcheggiare a Selvazzano o a Roncaglia?».

«Atteggiamento disarmonico a Palazzo Moroni»

Come si legge nel comunicato di Ascom Padova "c’è il deliberato tentativo di ridurre all’osso i parcheggi con grave danno per le attività economiche e l’attività turistica". Questa la convinzione di Patrizio Bertin, che prosegue: «Lo scorso 5 maggio abbiamo evidenziato, dati certificati da InfoCamere, che Padova è città commerciale e turistica. E come pensiamo di continuare ad essere l’una e l’altra se proseguiamo sulla strada della mancata concertazione con chi in città è il protagonista del commercio e del turismo? Colgo in pieno la preoccupazione del collega titolare dell’hotel Europa alla prese con la drastica riduzione del parcheggio omonimo che da 280 scenderebbe a 120 posti. Ebbene: perché non creare contro corrispettivo un’area parking sul lato delle Poste centrali ad uso dell’hotel? In Alto Adige lo fanno e non mi sembra che in fatto di turismo siano degli sprovveduti. Lo stesso dicasi per corso Milano: perché mai due piste ciclabili e perché mai in quella sede la linea del tram?». Le conclusioni, a questo punto, sono dettate: «A noi l’atteggiamento di Palazzo Moroni sembra un tantino disarmonico. Qualcuno rema in un senso, altri in un altro. Devono fare sintesi e devono imparare a confrontarsi con chi la città la fa vivere con il proprio lavoro. La città smart va bene anche a noi, così come siamo favorevoli ad un’economia circolare e attenta all’ambiente. Ma tutto questo deve rientrare in un progetto valutato e condiviso, non oggetto di annunci e di “blitz” che finiscono per essere divisivi».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento