Il Santo che unisce: siglato ufficialmente il patto di amicizia tra Padova e Monteroni di Lecce

"L’amicizia" è stata sottoscritta dal sindaco di Monteroni Angelina Storino e dall’assessore Benciolini al Palazzo Baronale, storico palazzo della cittadina leccese, il cui patrono è Sant’Antonio e si celebra la prima domenica di agosto

La piazza di Monteroni di Lecce gremita per le celebrazioni di Sant'Antonio

Nel nome del Santo: Francesca Benciolini, assessore ai gemellaggi del Comune di Padova, ha firmato a Monteroni di Lecce un "patto di amicizia" in occasione dell’arrivo nella città salentina del Sacro Reliquiario di Sant’Antonio, proveniente dalla Basilica di Padova.

Il patto di amicizia

"L’amicizia" è stata sottoscritta dal sindaco di Monteroni Angelina Storino e dall’assessore Benciolini al Palazzo Baronale, storico palazzo della cittadina leccese, il cui patrono è appunto Sant’Antonio e si celebra la prima domenica di agosto. Sottolinea l'assessore Benciolini: «È stato un piacere trovarsi distanti da Padova, ma sentire comunque nominare così tanto frequentemente il nome della nostra città. Un’amicizia nata grazie a Sant’Antonio di Padova, che da tre secoli e mezzo è il Patrono dei monteronesi. Una bella pagina di comunanza tra due cittadine italiane distante tanti chilometri, in un momento storico in cui è più facile dividersi e allontanarsi che fare rete e creare ponti tra le comunità. Il Santo, che porta nel mondo il nome della nostra città pur avendovi vissuto solo una parte della vita, ci ricorda che appartenere ad un luogo non dipende dal fatto di esservi nati».

monteroni-5-2

La festa patronale

Il Sacro Reliquiario è rimasto a Monteroni dal 3 al 5 agosto ed è stato accolto anche a Lecce, in Piazza Duomo, dove le reliquie ricevute dall'arcivescovo Michele Seccia hanno sostato in Episcopio. Sabato 3 agosto le Reliquie sono state invece trasportate in corteo processionale a Monteroni dove si è tenuta anche una solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Monsignor Michele Seccia.
Si tratta di due reliquie ex massa corporis estratte dalla tomba del Santo, custodite nella basilica di Padova, durante la ricognizione del 1981. Sono esposte in due preziosi reliquari: uno più piccolo e maneggevole, usato di solito per le benedizioni; l’altro invece uno splendido busto dorato, alto circa 75 centimetri e del peso di 17 chili. La presenza delle reliquie antoniane a Monteroni sono state l’occasione di una grande festa in tutta la città, con concerti e spettacoli pirotecnici.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento