Tra screening e corsi, per rimanere davvero "Attivi a tutte le età": parte il progetto

Promosso da Ancos e Confartigianato Imprese Padova, in collaborazione con Fondazione Milc Onlus, Poliambulatorio Arcella e i Comuni di Cervarese Santa Croce, Noventa Padovana e Conselve

I partner del progetto "Attivi a tutte le età"

Ha preso ufficialmente il via il progetto “Attivi a tutte le età”, promosso da Ancos e Confartigianato Imprese Padova, in collaborazione con Fondazione Milc Onlus, Poliambulatorio Arcella e i Comuni di Cervarese Santa Croce, Noventa Padovana e Conselve.

Il progetto

I rappresentanti di tutti i soggetti coinvolti si sono riuniti nella sede di Confartigianato Imprese Padova per elaborare un piano dettagliato delle iniziative in programma. Il progetto, finanziato dalla Regione, in base al bando “Invecchiamento attivo 2019”, prevede infatti una serie di attività che saranno proposte nei prossimi mesi, a partire dagli screening salute che saranno realizzati in collaborazione con il Poliambulatorio Arcella. Si tratta di due percorsi per la prevenzione e cura dei pazienti che vogliono mantenersi in salute e autonomia e che ambiscono ad una migliore gestione dell’aging: il percorso mobilità, destinato ad una valutazione della salute ossea e muscolare e il percorso salute, che andrà a valutare la funzione cardiaca e l’efficienza dell’apparato circolatorio e cardiovascolare. Saranno poi effettuati test per la diagnosi precoce dell’Alzheimer e per la salute delle arterie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'iniziativa

Oltre a questo, per prevenire il decadimento cognitivo, sono previsti corsi di scacchi e di burraco, due attività che sono state riconosciute utili per rafforzare la memoria. Studi scientifici dimostrano l’importanza di mantenere attive le funzioni cerebrali e le attività logico-pratiche sono in grado di prevenire e contrastare il decadimento cognitivo. L’iniziativa, che coinvolgerà circo quattrocento anziani della provincia di Padova e si svilupperà nei prossimi, si propone anche di contrastare le crescenti disuguaglianze esistenti in età avanzata, permettendo a un maggior numero di persone di vivere più a lungo in buona salute, coinvolgendo le comunità d’appartenenza. Per garantire questo, è stato messo in campo un partenariato che comprende soggetti pubblici e privati, in grado di attivarsi in maniera coordinata per garantire interventi efficaci nel nostro territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • Buoni spesa, nel pomeriggio inizia la consegna a casa a chi ne ha diritto

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • Coronavirus, arrivata a Padova la prima tranche di buoni spesa: ecco come ottenerli

  • 60enne padovano attraversa l'Italia in camion nonostante la positività al Coronavirus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento