Raccolta rifiuti porta a porta, a San Giuseppe e Porta Trento in arrivo i kit informativi

La novità parte il 1 giugno. Dopo la consegna dei volantini informativi via posta, a fine mese gli utenti riceveranno gli appositi bidoni forniti da AcegasAps

Saranno 5.600 le utenze coinvolte dal nuovo servizio, tra nuclei familiari ed esercizi commerciali, per un totale di 10.300 residenti. Cifra con cui in città si raggiungono le 105mila persone interessate dal porta a porta.

Il volantini informativi: in questi giorni nella posta

Prima fase, la consegna dei kit informativi. In questi giorni AcegasApsAmga sta recapitando agli utenti un vademecum con tutte le informazioni utili, che i cittadini troveranno nella cassetta della posta. Si compone di una lettera in diverse lingue che introduce al servizio, di una guida dettagliata su come esporre i bidoni e di un calendario con i giorni di raccolta per ogni tipologia di rifiuto. Il kit contiene anche l'elenco di tutti gli incontri in programma per spiegare ai residenti come funzionerà la raccolta, con alcune assemblee pubbliche (dal 10 aprile) e infopoint (dal 13 aprile). Da fine aprile verranno invece consegnati a domicilio i cinque contenitori per la differenziata e il calendario definitivo. Sul sito www.acegasapsamga.it sono disponibili tutte le informazioni.

💡 Guide utili, bidoni e informazioni

Come funziona

Niente più bidoni e campane in strada dunque: ogni casa singola, condominio e negozio avrà cinque bidoncini per vetro, platica e lattine, carta, umido e secco. Ogni giorno della settimana, a turno, sarà raccolto un solo tipo di rifiuto (ad esempio, la carta tutti i lunedì). Di giorno in giorno i cittadini dovranno quindi esporre in strada il contenitore giusto, negli orari specificati in calendario.

📍La mappa interattiva

I numeri

Due gli obiettivi della raccolta porta a porta promossa da AcegasApsAmga in sinergia con il Comune: aumentare la percentuale di raccolta differenziata in città, ora al 55%, e migliorarne la qualità. A Padova la percentuale di rifiuti destinata all'effettivo recupero è il 95%: una cifra che fa ben sperare e che grazie al servizio a domicilio è destinata a un ulteriore incremento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    «Siamo ai 220», poi lo schianto fatale: 35enne padovano muore dopo la diretta Facebook

  • Cronaca

    Corso Australia, il cemento liquido provoca una bolla di 50 cm. Micalizzi: «Salvaguardiamo la viabilità»

  • Cronaca

    Trova portafogli con 7mila euro e lo restituisce: il bel gesto del turista trenti

  • Meteo

    Maltempo, dichiarata criticità idrogeologica e idraulica anche per Padova e provincia

I più letti della settimana

  • Dramma della solitudine: giovane stroncata in casa, era morta da giorni

  • «Siamo ai 220», poi lo schianto fatale: 35enne padovano muore dopo la diretta Facebook

  • Blitz in azienda, quasi metà degli operai sono irregolari. Pesanti sanzioni in arrivo

  • Pauroso frontale a Rubano: donna di 84 anni muore nello schianto

  • Scuolabus si ribalta: undici bambini feriti. Catturato l'autista in fuga, aveva bevuto

  • Il finocchio: le sue proprietà, le controindicazioni e gli usi in cucina

Torna su
PadovaOggi è in caricamento