Furbetti dei rifiuti, a Cadoneghe si passa alle maniere forti: rivoluzione per il secco

Il sindaco Michele Schiavo corre ai ripari e annuncia grandi cambiamenti per risolvere il problema dell'abbandono indiscriminato in via Manin e via Guerzoni. Si parte lunedì

L'isola ecologica di via Manin oberata di rifiuto secco

Le criticità in zona vengono comunicate all’amministrazione dagli operatori dell’Etra, che sottolineano un comportamento scorretto nel conferimento sia vicino al mercato cittadino che in via Guerzoni. «Un malcostume» commenta il sindaco Michele Schiavo «che non ci piace e che, nella maggior parte dei casi, porta a disservizi che ovviamente poi pagano in tutti i sensi gli utenti, ossia i cittadini. Per questo abbiamo deciso di agire con immediatezza e con una risposta decisa».

Via Manin: stop al secco

La prima zona critica è quella di via Manin, dove sembra sia diventato uno sport nuovo quello di gettare i rifiuti di qualsiasi genere non dentro ma sopra il press container del secco. Almeno una volta a settimana ciò costringe Etra a far arrampicare un operatore sopra i container per sistemare la raccolta. Oltre ai “normali” (per così dire)  abbandoni di sacchetti e materiale accanto ai container che ormai quasi non si contano. Da lunedì verrà tolto definitivamente il press container del secco: i cittadini della zona dovranno portare i rifiuti nelle isole di via Bordin e Marconi. Già da oggi verranno installati dai tecnici di Etra dei cartelli informativi.

Via Guerzoni: a tutta differenziata, il secco si sposta

La seconda criticità riguarda via Guerzoni dove attualmente ci sono un press container per il secco e alcune buche attrezzare per il riciclabile (plastica, carta e vetro). Qui il conferimento del materiale riciclabile continua e essere sopra la norma e superiore alla capacità delle buche attrezzate. Per questo il sindaco ha deciso di destinare a tali rifiuti anche il press container e di spostare anche qui il conferimento dei rifiuti secchi nelle vicine via Rigotti e Garibaldi. Anche in via Guerzoni saranno affissi adesivi per informare sulla novità che partirà dalla prossima settimana.

Un impegno costante

«Rimane l’impegno» conclude il primo cittadino «nell’educazione all’ecologia e al rispetto dell’ambiente a partire anche dal conferimento dei rifiuti. Per questo, oltre alle maniere forti come in questo caso o nel caso delle telecamere e della sanzioni, continueremo ad educare e sensibilizzare i cittadini con iniziative mirate, dalle scuole alle famiglie, grazie anche alla collaborazione degli operatori del settore».

Potrebbe interessarti

  • Pausini e Antonacci all'Euganeo, tutte le info utili: parcheggi, divieti, orari e navette

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

  • 10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

  • «Ecco perché perdiamo forza durante l’invecchiamento»: la ricerca congiunta Vimm-Università

I più letti della settimana

  • Domenica di sangue: schianto tra due auto sull'argine a Codevigo, morto un 43enne

  • Tragico frontale sulla regionale 308: muore un parroco di 82 anni

  • Schianto frontale tra auto e moto: centauro gravemente ferito, interviene l'elicottero

  • Pausini e Antonacci all'Euganeo, tutte le info utili: parcheggi, divieti, orari e navette

  • Sfiora la morte per un attacco cardiaco: ciclista rianimato. Il testimone: «Grande solidarietà»

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

Torna su
PadovaOggi è in caricamento