Trovate altre cisterne sotto all'ex benzinaio: si allungano i tempi per la realizzazione del park

Al Bassanello: prevista una spesa aggiuntiva di 135mila euro per l'area all'incrocio tra via Adriatica e via Guizza

L'area a ridosso del Ponte Scaricatore

Che ci fossero delle cisterne era logico. Ma non così tante: spesa extra di 135mila euro per la realizzazione del park in zona Bassanello, sull'area dell'ex distributore di benzina tra via Adriatica e via Guizza, subito prima del Ponte Scaricatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cisterne

La scoperta è stata fatta durante i lavori: oltre alle cisterne interrate già segnalate nei rilievi in fase progettuale ne sono state trovate a sorpresa altre (sempre destinate al deposito carburanti), che dunque dovranno essere a loro volta rimosse. Un ritrovamento tanto inaspettato quanto spiacevole, in quanto allungherà i tempi per la realizzazione del parcheggio con annesso punto ristoro e area verde con accesso all'argine: salvo altri imprevisti i lavori dovrebbero concludersi tra metà primavera e inizio estate 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Mascherine Grafica Veneta, da mercoledì 24 la distribuzione in 41 supermercati di Padova

  • «Chiudiamo i distributori a partire da mercoledì 25»: l'annuncio dei benzinai

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

Torna su
PadovaOggi è in caricamento