Treni bloccati a Montegrotto. Azzalin (PD): "Nessuna comunicazione ai pendolari"

Il consigliere regionale solleva l'attenzione sui ritardi sulla Bologna-Venezia per lavori lungo la linea ferroviaria: "La Regione pretenda da Trenitalia una corretta informazione”

Poco prima delle 9 di martedì 26 giugno un regionale veloce partito da Bologna è rimasto bloccato vicino alla stazione di Montegrotto, creando forti disagi ai pendolari. Episodi frequenti nelle ultime settimane, dovuti ad alcuni lavori programmati da parte di Trenitalia. Sull'argomento è intervenuto Graziano Azzalin, consigliere regionale del PD.

Utenti abbandonati

“Anche oggi ritardi sulla linea ferroviaria Bologna-Venezia a causa di lavori, senza che i passeggeri siano stati minimamente avvisati - lamenta Azzalin -. Si tratta di interventi programmati, non di emergenze, è quindi grave questa assenza di comunicazione, che impedisce a studenti e pendolari di organizzarsi di conseguenza". La richiesta del consigliere è quella di garantire almeno un'informazione puntuale e dettagliata per gli utenti, invitando l'assessore De Berti a pretendere una comunicazione specifica da parte dell'azienda. La richiesta è nata dopo l'ennesimo ritardo registrato stamattina con il Regionale veloce 2226 in partenza da Bologna alle 8.20 e rimasto fermo poco dopo la galleria del Catajo nei pressi della stazione di Montegrotto.

I lavori

“Sono disagi che si ripetono da diversi giorni su più corse - prosegue Azzalin - in conseguenza dei lavori nel tunnel con l’interruzione dell’energia elettrica e i treni che si spengono. In questo caso il ritardo è stato di 40 minuti, senza che nessuno abbia avvisato i passeggeri che erano giustamente infuriati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un luglio di passione per i pendolari

In vista del maxi intervento previsto nel mese di luglio, con una durata di tre mesi per potenziare i sistemi di di sicurezza del tunnel sulla linea Bologna-Padova e che prevede la cancellazione dei treni, il consigliere del Partito Democratico è perentorio:  "È bene che si cambi registro: bene i lavori, certo, male anzi malissimo l’assoluta mancanza di informazione. È una carenza a cui va posto rimedio, non è così che si invogliano le persone a utilizzare i mezzi pubblici, lasciando a casa le auto”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento