Già 300 screening gratuiti: prosegue la campagna di prevenzione del tumore al testicolo

Questi i primi risultati de “Le uova? Meglio senza sorprese”, lanciata da Fondazione Foresta Onlus insieme a Coldiretti Padova: più di mille i giovani padovani incontrati

I protagonisti della campagna “Le Uova? Meglio senza sorprese”

Sono stati più di mille i giovani padovani "raggiunti" durante gli incontri informativi sulla prevenzione e 300 gli screening gratuiti offerti nel corso della campagna 2019 “Le Uova? Meglio senza sorprese” promossa dalla Fondazione Foresta Onlus insieme ai giovani agricoltori di Coldiretti Padova.

Ulteriori accertamenti e diagnosi

Almeno un centinaio i pazienti indirizzati verso ulteriori accertamenti, mentre in un caso è stato diagnosticato precocemente un tumore al testicolo. Questi i risultati della campagna di screening per la prevenzione del tumore al testicolo “Le uova? Meglio senza sorprese”, lanciata da Fondazione Foresta Onlus insieme a Coldiretti Padova. Nell’arco dei due mesi di attività sono stati coinvolti oltre mille giovani uomini della provincia di Padova, ai quali gli esperti della Fondazione hanno spiegato l’importanza della prevenzione precoce del tumore al testicolo. Trecento di questi sono stati sottoposti ad ecografie testicolari e visite specialistiche gratuite, offerte all’interno dell’ambulatorio mobile della Croce Verde Padova - che ha presidiato i punti strategici della città in occasione delle principali manifestazioni che ha visto mobilitati i giovani agricoltori di Coldiretti - e della sede di Fondazione Foresta in Via Gattamelata. Numerose le iniziative di sensibilizzazione sull’importante tema della prevenzione del tumore al testicolo, primo per incidenza tra i tumori solidi negli uomini in età fertile. Il talk show d’apertura, che ha visto protagonisti il prof. Carlo Foresta, presidente dell’omonima fondazione, Giuseppe Cruciani, noto giornalista e conduttore radiofonico e Barry Mason, storica voce di Radio Padova, media partner dell’iniziativa, ha gremito il plateatico del Caffè Pedrocchi. La partnership con Coldiretti Padova ha invece permesso di presidiare i principali appuntamenti del mercato di Campagna Amica dove lo stand informativo della Fondazione Foresta ha distribuito gratuitamente le speciali confezioni di uova “senza sorprese” messe a disposizione dell’azienda bellunese L’uovo dalle Dolomiti a migliaia di cittadini. Gli agricoltori hanno regalato le uova anche durante la Padova Marathon e il transumanza day, entrambi in Prato della Valle.

I commenti

Commenta il professor Carlo Foresta: «I risultati dopo più che positivi ed è stato incoraggiante vedere le code di giovani fuori dal camper, in attesa di sottoporsi agli esami. Abbiamo finalmente sdoganato il mito della mascolinità e i giovani hanno compreso il valore della prevenzione. Durante la campagna lo screening è stato decisivo per diagnosticate precocemente un caso di tumore al testicolo in età adulta, accompagnando il paziente nelle prime fasi dell’iter diagnostico opportuno. Un altro centinaio di persone invece è stato inviato all’istituzione sanitaria per approfondire gli accertamenti clinici. E’ proprio questo il principale obiettivo di Fondazione Foresta Onlus: l’individuazione precoce di forme neoplastiche per la cui completa e rapida guarigione è fondamentale una diagnosi precoce. Ringrazio i giovani imprenditori di Coldiretti per l’entusiasmo e la convinzione con cui hanno partecipato e sostenuto questa iniziativa che segna il primo passo di una proficua collaborazione. Ora abbiamo un obiettivo da raggiungere, l’acquisto di un camper da attrezzare a laboratorio mobile per poter continuare ad incontrare i giovani ed invitarli ad eseguire accertamenti ed analisi. Inoltre vogliamo parlare anche ai ragazzi delle scuole, incontrandoli in classe, per parare insieme a Coldiretti di alimentazione sana e corretta». Aggiungono Matteo Rango, delegato di Coldiretti Giovani Impresa Padova e Valentina Galesso, giovane leader delle donne imprenditrici di Coldiretti: «Siamo stati orgogliosi di aver contribuito al successo di questa campagna, è stata un’esperienza che ci ha dato molto e alla quale abbiamo portato volentieri il nostro contributo. Stiamo già lavorando ad altre occasioni di incontro per l’estate e programmando successivi interventi». Un plauso all’iniziativa e la conferma del pieno sostegno di Coldiretti Padova viene dal direttore Giovanni Roncalli: «Con la salute non si scherza, per questo è bene avvicinare anche i giovani padovani ed invitarli a sottoporsi a controlli periodici. La prevenzione, abbinata ad uno stile di vita sano, a partire dall’alimentazione, è uno dei fronti che vede impegnata Coldiretti, a partire dalle scuole. Da qui l’idea di avviare una nuova collaborazione con la Fondazione Foresta legata alle attività che già svolgiamo nelle scuole».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

Torna su
PadovaOggi è in caricamento