Esercito, visita del comandante logisitico a Padova: il resoconto

Il Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo si è recato presso il Dipartimento Militare di Medicina Legale di Padova (dove ha incontrato il cardiochirurgo Gino Gerosa) presso il 15° Centro Rifornimenti e Mantenimento

Il comandante Figliuolo con il colonnello Garofalo e Gino Gerosa

Il Comandante Logistico dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo, ha concluso nei giorni scorsi la visita in tre enti logistici della Forza Armata dislocati nel Nord Italia.

Un momento della visita al DMML di Padova-2

Padova

L’Alto Ufficiale si è recato dapprima presso il Dipartimento Militare di Medicina Legale di Padova dove è stato accolto dal Direttore, Colonnello medico Sergio Garofalo. Dopo la resa degli onori e il saluto di benvenuto, il Comandante Logistico ha incontrato il professore Gino Gerosa, noto cardiochirurgo dell’Università degli Studi di Padova. Nella circostanza il Generale Figliuolo ha avuto modo di approfondire le delicate attività dell’Ente che vanno dall’espletamento delle funzioni medico legali e clinico-ambulatoriali alla consulenza medica, specialistica e diagnostica, svolte non solo a favore del personale della Difesa ma anche di altre amministrazioni pubbliche come ad esempio la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato e i Vigili del Fuoco. Il Dmml di Padova, che sorge nell’area storica dell’antico Monastero Benedettino di San Giovanni di Verdara, già ospedale militare dal 1860, è stato sempre un punto di riferimento per tutti i militari che hanno gravitato nelle varie caserme del Nord-Est. Durante la Grande Guerra, inoltre, con l’Università Castrense, ha avuto un ruolo importantissimo nella formazione dei medici al fronte. Al termine della visita il Generale Figliuolo si è recato presso l’Università degli Studi di Padova per siglare la convenzione tra il Comando Logistico dell’Esercito e il prestigioso ateneo patavino per la formazione specialistica dei medici e che vede coinvolto a pieno titolo il Dipartimento Militare di Medicina Legale. Successivamente il Comandante Logistico dell’Esercito si è recato presso il 15° Centro Rifornimenti e Mantenimento (Cerimant) di Padova, dove è stato accolto dal Direttore, Colonnello Carlo Tornaboni. Nell’occasione il Generale Figliuolo è stato aggiornato sulla situazione delle attività del Cerimant, che vanno dal mantenimento, rifornimenti e alienazione di mezzi e materiali per gli Enti della Forza Armata dislocate nel Triveneto e la gestione delle armi e munizioni costituenti “ex corpi di reato”.

Resa degli onori al 15° CERIMANT di Padova-2Un momento della visita al 15° CERIMANT di Padova-2

Alessandria

L’attività di  visita è proseguita ad Alessandria, presso il Distaccamento del 3° Centro Rifornimento e Mantenimento, dove il Comandante Logistico è stato ricevuto dal Direttore del 3° Cerimant, Col. Roberto Cernuzzi, e dal Primo Luogotenente Cosimo Fabbiano, Comandante alla Sede, che hanno fornito un punto di situazione sulle attività di ricezione, accantonamento, custodia e distribuzione dei materiali di armamento nonché sulla gestione degli automezzi dismessi presso il Parco Veicoli Inefficienti. In tutte le visite il Comandante Logistico ha salutato il personale militare e civile, rivolgendo parole di ringraziamento e apprezzamento per l’impegno mostrato da tutti nell’assolvimento dei compiti istituzionali e per i lusinghieri risultati ottenuti nelle precipue e molteplici attività, che evidenziano efficienza e professionalità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento