Y-40 Digital Dive, la app simula le immersioni 3d nella piscina più profonda al mondo

Grande novità per Y-40, la piscina di Montegrotto che ora è protagonista del software per programmare le immersioni. Boaretto: «Il passo definitivo per l’ingresso nel digitale»

Giovedì 1 novembre, 0-1-1-1: una data perfetta per l’allusione al sistema binario in cui Y-40® The Deep Joy, la piscina più profonda del mondo, lancia il primo sistema mondiale di mappe interattive in 3d per subacquei da utilizzare nelle acque della piscina di Montegrotto e non solo. «Nel suo quarto anno di vita la piscina si sta convertendo da Y meno 40 a Y meno 4.0, adeguandosi alle elevatissime velocità del tempo digitale le cui nuove parole d’ordine sono spazio e big data» spiega Giovanni Boaretto, executive manager della struttura».

La nuova app

La piscina da record è la protagonista della nuova applicazione Diving Y-40®, costruita da Ocean Maps, che consente una perfetta mappatura di tutto il volume di 4.300 metri cubi, dal pozzo di 42,15 metri ai quasi 60 metri di percorso in grotta, secondo una modalità che consente di preparare l’avventura sottomarina attraverso simulazioni e prove, ma anche di ristudiare una volta usciti dall’acqua i tour, gli spostamenti, le tempistiche e le soste effettuate. É un’interfaccia semplice e intuitiva, da scaricare in poche mosse sullo smartphone. Si può anche mettere in comunicazione con il computer interagendo in tempo reale con il web per caricare contenuti personali e interagire con altri subacquei. Chiunque prima dell’immersione può pianificare in modo consapevole l’esplorazione, anche in un luogo dove non è mai stato prima. Oltre alla descrizione grafica tridimensionale di Y-40®, sono già disponibili una trentina di mappe delle immersioni più importanti a Malta, tra natura e relitti, realizzate in collaborazione con il partner Divebase Malta.

Come funziona

I club subacquei richiedono immersioni diverse a profondità variabili e secondo i tempi di ciascuno. Fornire loro uno strumento flessibile è fondamentale per pianificare visivamente ogni immersione ricreativa, lezione o corso, dalla base, alla fase avanzata, alle esperienze più profonde in totale facilità. Le mappe 3d permettono di entrare nella piscina, scendere di profondità percependo le differenze cromatiche, addirittura svuotarla dall’acqua, entrare nelle grotte e capire se ogni fase sia approcciabile da tutti i componenti del team o, in caso contrario, organizzare la squadra secondo differenti modalità, profondità e tempistiche. È uno strumento utile anche a tutti coloro che subacquei non sono, e che visitando la struttura da turisti si interrogano sulle sensazioni dello scendere in profondità e del visitare dall’interno la struttura architettonica. «Presto» preannuncia Boaretto «sarà arricchita di un diving game che consentirà di rivivere con i tanti protagonisti di questi quattro anni di storia, da Enzo Maiorca ad Umberto Pelizzari, i record conquistati, le ricerche fatte e di sviluppare ancora tanto tanto futuro subacqueo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Link utili

Potete scaricare gratuitamente la app Y-40® Digital Dive su:
Android - https://play.google.com/store/apps/details?id=com.oceanmaps.y40
Apple - https://itunes.apple.com/it/app/y-40-diving/id1437267531?mt=8

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento