Abano, trovata droga dopo un controllo stradale: arrestati

I carabinieri hanno rinvenuto eroina e marijuana addosso e sull'auto di due italiani fermati in seguito a un normale controllo stradale. Perquisite le loro case adibite a bazar della droga

Droga nel computer case

Nascondevano eroina, hashish e marijuana praticamente dappertutto, ma il loro carico di sostanze stupefacenti è spuntato fuori dopo un normale controllo stradale. I carabinieri del Norm di Abano Terme, insieme ai colleghi della stazione di Galzignano Terme, hanno smascherato e arrestato due insospettabili, che viaggiavano a bordo di una Citroen Saxò trasportando droghe di vario genere.

Domenico C, 35enne di origini calabresi domiciliato ad Abano, e Daniele R., 27enne residente a Selvazzano Dentro, sono finiti in manette ieri pomeriggio al termine di una perquisizione personale poi estesa a veicolo e rispettive abitazioni. Per entrambi il reato contestato riguarda la detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in concorso.

SOSPETTI FONDATI. Quando i carabinieri hanno intimato il segnale di stop alla Saxò, il 35enne conducente ha cominciato ad agitarsi immotivatamente. Le forze dell’ordine hanno quindi controllato fra le tasche del guidatore scovando due dosi di eroina e marijuana. E una successiva perquisizione sull’autovettura ha portato alla luce un sacchetto di cellophane contenente 100 grammi di eroina.

PERQUISIZIONE ESTESA. Gli uomini dell’Arma allora hanno ispezionato anche gli appartamenti degli spacciatori. Nella casa del più anziano, hanno rinvenuto all’interno di un sacchetto in cellophane trasparente altri 400 grammi di eroina suddivisa in 4 pezzi solidi, un bilancino di precisione, un noccoliere (tirapugni) connesso ad una lama d’acciaio, una pistola a salve con tappo rosso e relativo munizionamento. Nella residenza dell’altro malvivente, il case di un personal computer celava diversi pezzi di hashish (ognuno confezionato in una busta di cellophane) per un peso complessivo di 185 grammi, oltre a 23 grammi di marijuana e un bilancino di precisione.         

LOTTA AL TRAFFICO DI DROGA. La positiva operazione della compagnia dei carabinieri aponensi costituisce un importante riscontro per l’attività d’indagine coordinata dal Sostituto Procuratore Sergio Dini contro lo spaccio di stupefacenti in territorio euganeo.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento