Acciaierie Venete: quattro ore di confronto tra dirigenti e sindacati. Ancora critiche le condizioni dei feriti

Tutte le discussioni sulla ripartenza delle acciaierie sono state invece sospese fino alla decisione in merito al dissequestro

Si è svolto lunedì 4 giugno un incontro fra i sindacati e i dirigenti di Acciaierie Venete. Dopo l'incidente del 13 maggio, lo stato di salute dei lavoratori feriti, preoccupa ancora moltissimo. Le loro condizioni rimangono assolutamente critiche.

Lo Spisal

Quattro ore è durato l'incontro, che è cominciato proprio con l'aggiornamento delle condizioni dei colleghi feriti. Tutte le discussioni sulla ripartenza delle acciaierie sono state invece sospese fino alla decisione in merito al dissequestro e a quando arriveranno le valutazioni da parte dello Spisal riguardanti le condizioni di ripresa lavorativa. 

La Fiom

"Per quanto ci riguarda" ha detto alla fine dell'incontro Loris Scarpa, segretario Fiom Cgil di Padova, "questa situazione deve determinare un nuovo modo di pensare le attività sideurgiche e anche delle nuove condizioni di lavoro e di consapevolezza per i lavoratori". Venerdì si terrà l'assemblea fra lavoratori, delegati e sindacato per fare il punto sulla questione della possibile ripartenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Scandalo nella curia padovana: prete posta foto porno nella chat dei cresimandi

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento