Padova come il Bronx: 4 accoltellamenti in un giorno. Colpito alla gola, un uomo è in fin di vita

Un'esplosione di violenza impressionante, con quattro stranieri feriti da connazionali per futili motivi. In meno di un giorno i carabinieri hanno individuato quattro responsabili

Una pattuglia dei carabinieri in servizio

Una vera e propria ondata di violenza, che nel giro di 24 ore ha visto ben quattro persone accoltellate in strada. Sono tutti nordafricani, aggrediti per regolamenti di conti e rapine. Uno di loro lotta tra la vita e la morte.

Regolamento di conti a Mortise

Il primo episodio è avvenuto alle 21.30 di sabato a Mortise, dove in via Di Lenna è stato trovato un 39enne tunisino con ferite da taglio a una gamba e un braccio. L'uomo S.D., che finirà in carcere per una condanna pregressa legata al mondo della droga, ha detto di essere stato aggredito da tre connazionali. Visti i suoi precedenti, i carabinieri hanno subito pensato  che l'aggressione fosse legata a questioni di spaccio.

Individuati i colpevoli

Per il momento questo è l'unico caso ad aver trovato soluzione, con la denuncia di quattro giovani nordafricani. I militari del Norm hanno infatti identificato in poche ore tre tunisini di 26, 24 e 23 anni e un marocchino di 23, accusati di rapina aggravata in concorso e lesioni aggravate. Pare non ci siano dubbi sulle responsabilità dei quattro stranieri, tutti irregolari, nell'accoltellamento del 39enne che dopo le dimissioni dall'ospedale è ora nel carcere di Padova.

Rapina in piazza Mazzini

Nella giornata di domenica le strade del capoluogo sono tornate a macchiarsi di sangue. Di nuovo i carabinieri sono dovuti intervenire in piazza Mazzini per assistere un nordafricano assalito alle spalle e rapinato del cellulare. Anche in questo caso ad aggredirlo sarebbe stato un gruppo di stranieri, colpendolo con una coltellata alla schiena. Riparato dagli abiti, l'uomo non ha riportato ferite gravi ed è stato dimesso dall'ospedale con una prognosi di tre settimane.

Lotta per la vita il ferito dell'Arcella

Il vero dramma si è consumato all'Arcella, dietro la galleria San Carlo. Mancavano pochi minuti alle 17 di domenica quando alla centrale di polizia sono arrivate alcune chiamate che segnalavano un uomo sanguinante nel parcheggio. Gli agenti delle volanti hanno trovato agonizzante un nordafricano, probabilmente tunisino. Si è trascinato fin lì dopo essere stato barbaramente assalito nel giardinetto poco distante. Una serie spietata di fendenti, di cui uno diretto alla gola, che lo hanno portato a un soffio dalla morte. Trasportato d'urgenza al pronto soccorso, le sue condizioni restano molto gravi. Gli investigatori della squadra mobile stanno cercando di risalire all'identità dei colpevoli: con tutta probabilità si tratta di connazionali che hanno agito per un regolamento di conti nel mondo della droga. E non si sono fatti scrupoli a colpire nel bel mezzo del pomeriggio, con il vicino supermercato aperto.

Via Cavallotti

Poco dopo, alle 21.40 circa, la scena si è ripetuta in viale Cavallotti, fortunatamente con conseguenze meno gravi. Anche qui un giovane tunisino è stato ferito con un'arma da taglio alla gamba. La lesione non è eccessivamente profonda e anche in questo caso i carabinieri hanno affidato la vittima ai sanitari e stanno procedendo con le indagini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vandalo delle auto, l'incubo è finito? Arrestato dopo l'ennesimo colpo, era già stato scoperto

  • Cronaca

    Un male incurabile uccide Giacomo a soli nove anni: era l'erede della ditta Omas

  • Cronaca

    Neve in tutta la provincia: disagi limitati, spargisale in azione, prudenza alla guida

  • Incidenti stradali

    Scontro inevitabile causa mancata precedenza: conducente trasportato all’ospedale

I più letti della settimana

  • Neve in arrivo a Padova e provincia, arriva la conferma: le previsioni del tempo aggiornate

  • Un male incurabile uccide Giacomo a soli nove anni: era l'erede della ditta Omas

  • De Leo-Tindaci, il mistero delle foto a 14 anni dall'incidente. La famiglia di Mattia vuole la verità

  • Uomo cerca di dare fuoco alle pompe di benzina: tragedia sfiorata a Chiesanuova

  • Esce col carrello stracolmo di merce, ma senza pagare: 27enne pizzicata e denunciata

  • Non torna dalla passeggiata: era morto nel suo campo, stroncato da un malore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento