Caso Rinascente, è fumata bianca: firmato in Regione l'accordo per la tutela dei lavoratori

La parti hanno trovato un'intesa per il futuro di commesse e dipendenti in esubero a seguito della decisione del gruppo di chiudere lo "store" del lusso di piazza Garibaldi a Padova, che contava 38 dipendenti

La tanto attesa fumata bianca è arrivata: nella mattinata di venerdì 8 febbraio è stato firmato in Regione nel palazzo Grandi Stazioni (alla presenza dell’unità di crisi della Direzione Lavoro in rappresentanza dell’assessore Elena Donazzan, della Provincia e del Comune di Padova) l’accordo tra azienda e sindacati finalizzato alla tutela e al ricollocamento dei dipendenti della Rinascente di Padova.

L'accordo

La parti hanno trovato una intesa per il futuro di commesse e dipendenti in esubero a seguito della decisione del gruppo di chiudere lo ‘store’ del lusso di piazza Garibaldi a Padova, che contava 38 dipendenti. Le parti hanno condiviso misure di sostegno al reddito per quei lavoratori che usciranno dal perimetro aziendale e un contributo economico per coloro che accetteranno il trasferimento presso altri ‘store’ del gruppo in altre regioni. Ai fini di una rapida ricollocazione occupazionale dei lavoratori, l’azienda ha altresì garantito il finanziamento di appositi percorsi di out-placement. E ha, infine, manifestato la propria disponibilità a valutare prioritariamente le candidature dei lavoratori già occupati nella sede di Padova, qualora decidesse in futuro di aprire un nuovo sito in territorio padovano. Il Comune di Padova, per parte propria, si è impegnato a convocare appositi tavoli di incontro tra le organizzazioni sindacali e i soggetti che si insedieranno negli spazi di piazza Garibaldi sinora occupati dalla Rinascente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento