Fate largo, Pediatria "diventa grande": posizionati i primi due maxi-moduli ospedalieri

Calati dall'alto con una speciale gru il primo novembre, andranno a formare (insieme agli altri dieci attesi) un prefabbricato di 340 metri quadrati che consentirà l'allargamento della terapia intensiva neonatale

Le notizie, quelle belle: come riporta "Il Gazzettino", sono arrivati i primi due maxi-moduli ospedalieri che andranno a formare il nuovo prefabbricato di 340 metri quadri attrezzato per l'allargamento dell'attuale terapia intensiva neonatale dell'ospedale di Padova.

La "posa"

Ora, però, bisognerà giocare a "Tetris": le prime unità, infatti, sono state "incastrate" nello scheletro in ferro adiacente alla vecchia palazzina del reparto di Pediatria grazie a una speciale gru talmente ingombrante da dover portare al blocco temporaneo - nella notte del primo novembre - del traffico in via Giustiniani. Ora manca un'altra decina di maxi-moduli, che verranno trasportati nelle prossime settimane: in questo modo la capienza della terapia intensiva neonatale aumenterà da 25 a 35 posti letto, come da schede di programmazione regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento