Amianto nella sede provinciale dei vigili del fuoco: a rischio la salute dei lavoratori

C’è preoccupazione e sgomento tra il personale operativo del comando di via San Fidenzio

L'allarme è stato lanciato dall'USB vigili del fuoco Provinciale: "I box riservati al parcheggio di vetture dell’amministrazione (del comando provinciale di via San FIdenzio) sono manufatti in cemento amianto. Garage che non sono stati mai valutati pericolosi affidandosi ad un’analisi su un singolo campione avvenuta oltre 20 anni fa".

PREOCCUPAZIONE.

C’è preoccupazione e sgomento tra il personale operativo che nel corso degli anni, oltre ad aver parcheggiato vetture dell’amministrazione all'interno di questi box, li ha smontati e rimontati, maneggiandoli diverse volte senza protezioni alle vie respiratorie e idonei dispositivi di protezione individuale, ignaro al pericolo a cui andava incontro. "Venuti a conoscenza della problematica - spiegano i referenti dell'Usb vigili del fuoco provinciale - abbiamo messo al corrente tutti gli organi preposti al fine di tutelare la salute dei lavoratori che, negli anni, hanno operato nella sede centrale del comando di Padova, interessando il dipartimento dei vigili del fuoco, le varie direzioni centrali competenti, l’Arpav, lo Spisal e il sindaco di Padova".

INDIVIDUATI I RESPONSABILI.

"Come Usb chiediamo che venga fatta luce su eventuali profili di rilevanza penale e, nel caso, individuare i responsabili e procedere nei loro confronti. - sottolineano - Abbiamo depositato un esposto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Padova richiedendo di attivare ogni atto opportuno affinché cessi l’illecita situazione e i pericoli per la salute dei lavoratori. Di contro il dirigente di Padova (datore di lavoro ai sensi del D.Lgs 81/2008) ci ha assicurato di essersi attivato con una ditta di smaltimento ed aver interessato il medico competente. Da sempre i vigili del fuoco sono a contatto con sostanze tossiche e nocive svolgendo il proprio lavoro e non vedendo riconosciuta la particolarità lavorativa, - concludono - non hanno quindi certamente bisogno di esporsi ulteriormente nelle loro sedi di servizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento