All'angolo tra via Sorio e via Castelfidardo l'albero diventa scultura: l'arte di Marco Zecchinato

Le piante destinate all’abbattimento per motivi di statica o di salute, invece di andare perdute, rimarranno parte del verde pubblico sotto forma di opere d’arte

Il 21 novembre 2018, in occasione della Giornata Nazionale degli alberi, sono stati rivelati i luoghi in cui prenderanno forma le sculture del progetto UrbArt. Dopo la prima al parco Milcovich, poi a Santa Rita e al Sacro Cuore, ora è il momento di via Sorio: altre piante destinate all’abbattimento per motivi di statica o di salute, invece di andare perdute, rimarranno parte del verde pubblico sotto forma di opere d’arte. Un vero e proprio percorso arte-natura che va disegnandosi nella nostra città a cura delle associazioni Marga Pura e Teatro Invisibile,  con il contributo della Fondazione Cariparo, nell’ambito del progetto CulturalMente e il sostegno dell'amministrazione comunale. 

UrbArt

Marco Zecchinato è un artista che attraverso l’arte ridà vita a materiali. Lavorare con materiale destinato a fine certa è una prerogativa che fa sottintendere come attraverso le pratiche artistiche l’artista manda anche un messaggio chiaro in favore dell’ambiente. Come è già successo in altre zone verdi della città, come al parco Milcovich, alberi malati diventano sculture, dopo un artista trentino è la volta di un padovano. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nello specifico è impiegato a lavorare su un albero malato per farlo diventare una scultura senza comprometterne la crescita. In cima alla scultura, di circa tre metri, si vede germogliare: «L’albero è stato tagliato ma è vivo, bisognava intervenire proprio per salvarlo. Lavorare il tronco non serve solo dal punto di vista estetico anche se è chiaro che attraverso l’arte si da un messaggio positivo, di speranza». Marco Zecchinato è padovano ma è stato parecchi anni all’estero per imparare diverse tecniche di lavoro sui materiali: «Sono stato tanti anni in Portogallo, sono contento di fare un’opera nella mia città». Il lavoro sarà terminato entro lunedì 25, poi ci sarà un evento apposito per presentarla alla cittadinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

  • Tir sbaglia la curva e si inclina pericolosamente sopra il Muson (Video)

  • La Jaguar dà nell'occhio: il cane fiuta la coca, in casa del 70enne un bazar della droga

  • "Stato di pre-allarme (allerta arancione) per il bacino idraulico del Basso Brenta-Bacchiglione"

Torna su
PadovaOggi è in caricamento