Anima Critica denuncia: "Erbacce a Porta Pontecorvo"

Riceviamo e pubblichiamo da Anima Critica.

"E' a dir poco complessa, e certamente molto difficile, provvedere al mantenimento di tutti gli importanti monumenti storici di rilevanza, come ad esempio le porte cinquecentesche di Padova,impossibile che a volte non sfugga ogni tanto qualcosa nell'ordinaria manutenzione​. C'è da dire che negli anni molto è stato fatto per cercare di tutelare questi monumenti,un esempio per tutti è rappresentato da Porta Portello,adesso è un fiore all'occhiello con una piazza nuova...non si dimentichi però che fino a qualche anno fa si vedevano affissi manifesti di ogni genere nelle pareti,era una Porta cinquecentesche ridotta ad una sorta di "scarico"a cielo aperto, con le pareti scrostate ed annerite ricoperte oltretutto di smog. Un indubbio lavoro e presa di coscienza hanno portato le ultime Amministrazioni Comunali ad investire in queste bellezze storiche...pur tuttavia si vede che non è ancora sufficente. Si vedono delle erbacce all'interno della "Porta Liviana"(foto allegato)dando un senso di degrado ed abbandono,ed anche tutto interno appare spesso sporco e pieno di polvere. Occorre dunque intervenire rapidamente,estirpando anzitutto le erbacce,e pulire meglio e tutt'intorno il famoso monumento in Piazzale Pontecorvo,essendo un prestigioso itinerario turistico da preservare con decoro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • Boschi in fiamme sui Colli: nuovi focolai sul monte Solone, tornano in volo gli elicotteri

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • 60enne padovano attraversa l'Italia in camion nonostante la positività al Coronavirus

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: calano i ricoveri e aumentano i guariti

  • Coronavirus, Zaia: «Firmata una nuova ordinanza regionale con ulteriori restrizioni»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento