In manette tre stranieri beccati a caricare scooter sull'auto

Tre tunisini stavano caricando sul tetto di un'Opel Astra alcuni ciclomotori risultati rubati, ma sono stati visti e bloccati dala polizia: l'accusa per loro è di ricettazione

Erano in possesso di  tre motorini rubati e li avrebbero probabilmente rivenduti se una segnalazione non li avesse inchiodati.

All’1.40 di questa mattina, tre stranieri sono stati notati in via Mortise 13 mentre stavano caricando sul tetto di una Opel Astra altrettanti ciclomotori sospetti. Giunta sul posto, la volante della squadra mobile è riuscita a rintracciare i tre, identificati come tunisini, uno di 43anni, e gli altri due di 25 e 26 anni.

Gli accertamenti condotti sui mezzi hanno inoltre rivelato che due ciclomotori erano compendio di furto, dato che è costato ai tre una denuncia per ricettazione ed il sequestro dei motorini e dell’autovettura utilizzata per portare a compimento il reato.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento