Scovati un irregolare e un ricercato. Scattano espulsione e carcerazione

Uno sarà espulso, l'altro è finito in carcere. La polizia ha assicurato alla giustizia due ventunenni stranieri rintracciati in città nella serata di lunedì

Le due distinte operazioni sono state eseguite dagli agenti della squadra volante rispettivamente a Chiesanuova e all'Arcella.

Non ha lasciato l'Italia

Mancano pochi minuti alle 20.30 quando i poliziotti intercettano in via Chiesanuova un giovane nordafricano. É un tunisino di 21 anni, con una sfilza di precedenti alle spalle e di fatto irregolare in Italia. Lo conferma il database nel momento in cui vengono inseriti i dati del ragazzo. Poco più di un mese fa, il 28 febbraio, il questore di La Spezia gli ha imposto di lasciare il Paese entro quindici giorni. Prescrizione che non ha seguito, trasferendosi invece in Veneto, e che gli è costata una denuncia per immigrazione clandestina. La questura ha avviato le pratiche per l'espulsione.

In carcere

É invece nel penitenziario minorile di Treviso Innocent Oyametori, ventunenne nigeriano scovato in via Toti alle 23 di ieri. Gravato da un ordine di carcerazione, deve scontare otto mesi dopo essere stato condannato per minacce aggravate. L'episodio contestato è stato commesso a Catania quando il giovane era ancora minorenne.

Potrebbe interessarti

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Pfas, prosegue il piano di screening: quasi 52.000 persone invitate e più di 31.000 visitate

I più letti della settimana

  • Impatto fatale sul guardrail tra i monti del Trentino: muore motociclista 33enne di Rubano

  • Si schiantano su un campo dopo lo scontro in autostrada: sei feriti di cui due gravi

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Schianto in superstrada: tre feriti, uno è grave. Sversamento di gasolio sulla carreggiata

  • Pompa l'acqua per annaffiare il prato, donna muore folgorata nel giardino di casa

  • Arresto cardiaco durante l'inaugurazione del "Pride Village": ricovero d'urgenza in ospedale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento