In coppia nella vita e negli affari illeciti: arresto e denuncia per i gemelli

Le abitazioni di due ventenni padovani sono state perquisite dai carabinieri impegnati in un servizio di contrasto allo spaccio di droga. Uno dei due giovani si trova ai domiciliari

Il materiale sequestrato dai carabinieri

Sono finiti entrambi nei guai a causa della droga, che secondo gli inquirenti spacciavano nelle zone dell'Alta Padovana e del litorale veneziano.

L'arresto

I carabinieri di Piombino Dese, coordinati dalla procura di Padova, hanno svolto giovedì una perquisizione a carico di Giacomo B., ventenne di Piombino. Nell'appartamento in uso al ragazzo sono stati trovati 21 grammi di marijuana, una dose di metanfetamine e un grammo di hashish oltre a 100 euro che gli inquirenti ritengono provento della sua attività di spacciatore. In casa vi erano anche diversi bilancini di precisione e strumenti per il consumo dello stupefacente. Il giovane a fronte degli elementi raccolti è stato arrestato. Convalidato l'arresto in sede di direttissima, per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari.

La denuncia

Nell'indagine è rientrato anche il fratello gemello, nella cui abitazione di Jesolo sono stati recuperati e sequestrati 11 grammi di marijuana. Più lieve il provvedimento adottato nei suoi confronti, formalizzato in una denuncia per detenzione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento