Trafficante internazionale arrestato alle Terme: smerciava droga dall'Olanda ai Balcani

Vertice di una massiccia organizzazione internazionale di narcotrafficanti, il 43enne albanese torna dietro le sbarre. Trascorrerà sei mesi agli arresti domiciliari

Bashkim Popa è stato rintracciato dai carabinieri di Abano Terme lunedì pomeriggio. Balzato agli onori delle cronache nel 2015, deve scontare un residuo di pena in merito alla condanna per traffico internazionale di droga risalente agli anni tra il 2011 e il 2012.

Banda sgominata

Sulla carta operaio edile residente a Villafranca Padovana, era in realtà uno dei capi della banda di narcotrafficanti sgominata nel 2015 con l'operazione Pharo. Dal 2011 gli inquirenti hanno tenuto sotto controllo il maxi traffico di marijuana e cocaina gestito da Popa con due connazionali residenti a Villafranca e Brescia. Nel 2015 il blitz, con più di venti arresti tra il Veneto e la Bassa Friulana. L'organizzazione gestiva un ampio traffico di droga tra l'Italia e i Balcani che interessava mezza Europa. Dall'Italia raccoglievano gli ordini per i carichi di droga (anche centinaia di chili per volta), che compravano in Olanda facendola arrivare in treno a Padova passando per la Francia. In città la tagliavano e preparavano per poi inviarla in Albania e Macedonia.

L'arresto

Rintracciato nella zona termale, Popa è stato arrestato e dovrà scontare 6 mesi ai domiciliari. Lo scorso giugno sempre ad Abano Terme era stato ammanettato il suo storico braccio destro, il connazionale 31enne Ermal Shaba destinatario di un'altra ordinanza di custodia cautelare per un residuo di pena relativo agli stessi reati. Entrambi erano stati arrestati la prima volta l'1 aprile 2015.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Urina sui portoni e raffica di danni: denunciati i baby vandali di piazza dei Signori

  • Politica

    In 200 commercianti di ACC sotto il comune: «Più posti auto alla Prandina, no al tram in Corso Milano»

  • Politica

    Global Strike for Future: nuovo venerdì di mobilitazione per salvare il pianeta

  • Cronaca

    Esplosione nel cuore della notte: deflagrato un altro bancomat, ingente il bottino

I più letti della settimana

  • «Siamo ai 220», poi lo schianto fatale: 35enne padovano muore dopo la diretta Facebook

  • Dramma della solitudine: giovane stroncata in casa, era morta da giorni

  • Dieta Low Carb: ecco come sostituire il pane senza fatica

  • Pauroso frontale a Rubano: donna di 84 anni muore nello schianto

  • Scuolabus si ribalta: undici bambini feriti. Catturato l'autista in fuga, aveva bevuto

  • Come pulire la lavatrice, alcuni consigli utili

Torna su
PadovaOggi è in caricamento