Controlli mirati antispaccio nell’Alta Padovana: pusher tunisino finisce in manette

Ad incastrarlo è stato mezzo grammo di cocaina venduto a un trentaquattrenne di Santa Giustina. Trovati a casa dello spacciatore 1330 euro in contanti e un bilancino di precisione

I controlli contro la microcriminalità e lo spaccio di droga continuano a dare i loro frutti: arrestato un quarantenne tunisino.

I fatti

Ad intervenire nella serata di domenica 3 febbraio sono stati i carabinieri di Camposampiero. Erano le 18.30 quando H.C. è stato sorpreso cedere mezzo grammo di cocaina a un trentaquattrenne di Santa Giustina.

Il sequestro

Entrambi hanno dovuto far i conti con le perquisizioni che hanno portato al ritrovamento, a casa dello spacciatore, di 1330 euro in contanti e un bilancino di precisione. Tutto sequestrato.

La misura cautelare

Per il tunisino è stato convalidato l’arresto e l’obbligo giornaliero di presentazione alla polizia giudiziaria. Il giudizio è stato rinviato al 5 aprile. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento