Furia incontenibile dopo la lite: pugni e spray urticante contro gli agenti, scatta l'arresto

Un ventinovenne è stato arrestato dopo un'esplosione di violenza nei confronti dei poliziotti che lo hanno fermato in strada. Due di loro sono finiti al pronto soccorso

Quella che sembrava una banale lite per una precedenza si è trasformata in un'aggressione in piena regola. A farne le spese due agenti, mentre il violento è finito in manette.

Il litigio e la fuga

Deve rispondere di lesioni aggravate, oltraggio, resistenza e minacce a pubblico ufficiale Kadour Kirifi, 29enne marocchino con una sfilza di precedenti e senza una dimora fissa. Lo ha notato giovedì pomeriggio una pattuglia della Squadra mobile lungo via Antonio da Murano, all'Arcella. In sella a una bicicletta, stava animatamente discutendo a bordo strada con un automobilista. I toni erano talmente alti che gli agenti hanno deciso di intervenire ma appena li ha visti il marocchino gli ha spruzzato in viso dello spray urticante cercando poi di scappare.

Il placcaggio e l'arresto

Lo hanno bloccato dopo un breve inseguimento per il quartiere, con l'aiuto dei colleghi di una volante. A quel punto però il marocchino ha rivelato tutta la sua violenza. Menando calci e pugni si divincolava coprendo i poliziotti di insulti e minacce di ogni genere. Lunghi minuti sono serviti per neutralizzarlo, stringergli le manette ai polsi e caricarlo in auto. Mentre Kirifi veniva arrestato i due poliziotti intervenuti per primi sono finiti al pronto soccorso. Medicati, sono stati dimessi con una prognodi di otto giorni ciascuno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento