Tunisini irregolari offrono cocaina a militari in borghese: arresto e processo per direttissima

I due nordafricani sono stati "pizzicati" in via Belzoni a Padova: nelle loro tasche anche 320 euro

Droga ai militari in borghese, e scattano le manette: arresto per spaccio di sostanze stupefacenti e processo per direttissima per A.L. e N.I., due tunisini di 34 anni entrambi irregolari.

I FATTI

È accaduto in via Belzoni, a Padova, alle ore 02.00 circa: in quell'occasione i due nordafricani privi di permesso di soggiorno sono stati arrestati dopo che avevano offerto un involucro contenente 0,46 grammi di cocaina ai militari del nucleo operativo radiomobile, presentatisi in abiti civili. La successiva perquisizione ha consentito ai carabinieri di rinvenire 320 euro, provento della pregressa attività illecita.

ARRESTO E PROCESSO

I due arrestati sono stati poi condotti nelle camere di sicurezza della stazione dei carabinieri di Padova in attesa del processo per direttissima, fissato per oggi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento