Arzergrande, patto “antievasione” con l'agenzia delle entrate

L'Ente ha firmato oggi un protocollo d'intesa con l'organismo dell'Erario per la partecipazione all'attività di controllo fiscale. Condividerà informazioni utili per gli accertamenti e riceverà fino al 100% delle imposte recuperate e delle sanzioni

Il patto mira a scovare le irregolarità e gli evasori

Arzergrande è l'unico comune padovano tra i 10 enti veneti firmatari oggi del “patto anti-evasione" con l'Agenzia delle entrate.

LA FIRMA. Il sindaco del paese della Saccisica, Luca Sartori, ha siglato nella sede della Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate del Veneto un protocollo d'intesa con l'organismo dell'Erario per la partecipazione dall'attività di controllo fiscale.

GLI ALTRI VENETI. Oltre ad Arzergrande, a firmare il “patto” anche i Comuni di Legnago, Negrar, Cerea, Isola della Scala, Povegliano Veronese e Lazise (provincia di Verona), Valdagno e Creazzo (provincia di Vicenza) Mareno di Piave (Treviso).

IL PATTO. Le amministrazioni comunali invieranno telematicamente all'Agenzia informazioni utili ai fini dell'accertamento dei tributi o che possano essere indizio di evasione fiscale. Come corrispettivo alla loro collaborazione riceveranno fino al 100% delle imposte recuperate e delle sanzioni.

AMBITI DI ACCERTAMENTO. I controlli fiscali a cui i Comuni parteciperanno riguardano, tra gli altri ambiti, il commercio e le professioni (soggetti che esercitano un'attività economica senza partita Iva o che si qualificano come enti non profit svolgendo tuttavia lucrose attività commerciali); urbanistica e territorio; proprietà edilizia e patrimonio immobiliare; residenze fittizie all'estero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento