Attacco hacker durante il referendum: disagi anche per la sanità e nelle farmacie

Il blocco dei sistemi informatici avvenuto domenica sera ha avuto pesanti ripercussioni lunedì mattina sia nell'Usl 6 Euganea sia all'Azienda ospedaliera

L’attacco hacker che domenica ha provocato pesanti disagi durante lo spoglio del referendum per l’autonomia avrebbe avuto ripercussioni anche sull’Usl 6 Euganea e in parte sull’Azienda Ospedaliera. Come riporta il Mattino di Padova, il baco che ha intaccato i server, ha colpito anche il sistema di trasmissione informatico della sanità.

I DISAGI

Lunedì i maggiori disagi si sono avuti nell’anagrafe regionale unica dei distretti socio sanitari dove sono registrati tutti i cittadini. La prima conseguenza sono state decine di prestazioni saltate e rinviate e anche le prenotazioni. Problemi poi per le farmacie e le ricette informatiche che non sono state inviate o ricevute, con gli utenti che avevano bisogno di medicinali urgenti in grave difficoltà. Disagi anche per i molti bambini che dovevano vaccinarsi. I dipendenti dell’Usl 6 sono dovuti ricorrere ai vecchi sistemi cartacei ove questi fossero disponibili. Negli ambulatori disagi per gli screening oncologici e cardiovascolari. La situazione è tornata alla normalità solo nel pomeriggio, quando ambulatori e farmacie hanno potuto ricominciare a lavorare normalmente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento