Gli avvocati contro la Corte d'Appello: «A Venezia rigetto sistematico dei ricorsi»

In Corte di Appello molti degli Avvocati che si occupano di Diritto dell’Immigrazione – e che nel 2018 hanno dato vita alla CAIT (Camera Avvocati Immigrazionisti del Triveneto) – hanno intrapreso una iniziativa comune. Sono diverse centinaia in tutto il Veneto

In Corte di Appello molti degli Avvocati che si occupano di Diritto dell’Immigrazione – e che nel 2018 hanno dato vita alla CAIT (Camera Avvocati Immigrazionisti del Triveneto) – hanno intrapreso una iniziativa comune. Sono diverse centinaia in tutto il Veneto. 

Rigetto continuo

Gli avvocati, da questa settimana, hanno chiesto di verbalizzare la loro contrarietà a quella che sembra essere una regola per la Corte veneziana: il rigetto sistematico dei ricorsi; il rifiuto del rinnovo di istruttoria, nonchè la revoca dell’ammissione al patrocinio a spese dello Stato, già disposta dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, che solo in questa sede – ed in questa materia – consegue ineluttabilmente al mancato accoglimento della domanda.

Diritti

Spiegano gli avvocati: «Questa iniziativa si pone nel solco di un’attività di contrasto a prassi del Foro lagunare non sempre tutelanti i diritti degli stranieri, a cominciare dal c.d. “Protocollo della Sezione Specializzata di Venezia”, adottato nel marzo del 2018 e tutt’ora utilizzato, senza alcun preventivo coinvolgimento degli avvocati immigrazionisti e degli Ordini distrettuali. L’iniziativa verrà mantenuta per tutte le prossime udienze e si affianca all’attività di coinvolgimento degli Ordini già intrapresa da CAIT sul piano istituzionale; ad oggi, inoltre, non sono escluse ulteriori forme di protesta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Prende a calci un bancomat, palpeggia una donna, si masturba dal panettiere: denunciato

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

  • Fuoco ed esplosione in un'autorimessa: un quarantenne gravemente ferito, tangenziali bloccate

  • Tenta il suicidio con i gas di scarico dell'auto, salvato da un passante

  • Samira, possibile svolta: recuperato un cadavere di donna ad Albarella

Torna su
PadovaOggi è in caricamento