Bimba tenuta sotto il sole per chiedere l'elemosina, rischia un colpo di calore mortale

I due genitori tossicodipendenti la portavano in passeggino. La bambina, accaldata e disidratata, non rispondeva agli stimoli

Tenevano la figlia di soli due anni nel passeggino, sotto al sole cocente, mentre chiedevano l'elemosina ai passanti. E' accaduto ieri pomeriggio in piazza Bardella a Padova. Una coppia di tossicodipendenti, di origini italiane, è stata segnalata al Tribunale dei Minori di Venezia e ora l'autorità giudiziaria valuterà l'ipotesi di reato.

IL FATTO. La polizia ha soccorso la piccola dopo aver ricevuto la segnalazione da parte di un cittadino padovano. Gli agenti hanno trovato la coppia attorno alle 16.30, la bambina non rispondeva agli stimoli a causa dell'afa e delle alte temperature. La bimba era accaldata, sotto evidente stress fisico e non si muoveva. I poliziotti hanno provato a rinfrescarla, bagnandole i polsi, ma le condizioni della piccola si sono rivelate comunque gravi. La bimba è stata quindi trasportata all'ospedale di Padova, ora è ricoverata in Pediatria.

LE CONSEGUENZE. Il padre, 34 anni, disoccupato, ha precedenti per droga ed, espulso, aveva il divieto di ritorno a Padova. Anche la madre, 25 anni, ha precedenti legati al mondo della droga. Il colpo di calore è una forma di ipertermia in cui la temperatura corporea aumenta in modo pericoloso e improvviso. Il colpo di calore è un’emergenza medica e può essere fatale se non prontamente ed adeguatamente trattato.

LA REAZIONE. In relazione alla drammatica vicenda della bambina di due anni, salvata dall'intervento di una volante della polizia in Piazza Bardelle, il sindaco Sergio Giordani si è messo in contatto con la direzione della Clinica Pediatrica per avere informazioni precise ed essere rassicurato sulle condizioni di salute della piccola. Inoltre, il sindaco ha convenuto con l'assessore al sociale Marta Nalin di seguire con attenzione lo sviluppo della delicata vicenda, in modo che i servizi sociali possano intervenire immediatamente nel caso la situazione lo richieda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Donna falciata in strada davanti al Cnr: centrata da un’auto è gravissima

  • Rapina al bar: titolare legato e minacciato dai banditi armati dopo la chiusura

Torna su
PadovaOggi è in caricamento