330 carcasse di bici recuperate in zona stazione da giugno 2013

Lotta al degrado e recupero contro il commercio illegale: questi gli obiettivi della sinergia fra vigili e volontari de La mente comune che raccolgono i mezzi abbandonati. Iniziative anche ai giardini dell'Arena

Bici abbandonate

Da giugno 2013 alla fine di marzo sono 330 le carcasse di bici abbandonate recuperate nell'area della stazione ferroviaria di Padova, altre 20 sono state rimosse martedì pomeriggio grazie alla collaborazione tra polizia municipale e volontari della ciclofficina gestita dall'associazione La mente comune, che si occuperà di rigenerarle per poi metterle in vendita a prezzi modici.

LOTTA AL DEGRADO. Un'iniziativa volta alla lotta al degrado - sono molti i mezzi che fanno brutta mostra di sé agganciati ai pali o alla segnaletica verticale - ma anche alla creazione di un circolo virtuoso a contrasto del commercio illegale di bici rubate. A questo proposito, ha preso il via mercoledì 9 aprile un ulteriore servizio di attività integrate per la sicurezza che prevede lo svolgimento di iniziative di aggregazione e di promozione di attività culturali a cura del Comune e delle associazioni nella piazzetta d'ingresso ai giardini Arena, dal lato di corso Garibaldi, dove si concentra maggiormente lo smercio illegale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Stroncato da un malore: imprenditore muore nell'azienda fondata quarant'anni fa

  • Tremendo schianto fra tre mezzi: centauro trentenne muore in ospedale

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Vintage Festival, festa dell’uva e del vino, incontri culturali e sagre: il weekend a Padova

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento