Il monossido manda all'ospedale tutta la famiglia: rischio intossicazione anche per i bambini

Poco dopo la mezzanotte una persona si è sentita male nell'Alta. I sintomi facevano propendere per l'inalazione del pericoloso gas e hanno portato a far controllare tutti i parenti

I vigili del fuoco di Cittadella durante la bonifica dell'abitazione

Cinque persone sono finite al pronto soccorso dopo una sospetta intossicazione dovuta al monossido di carbonio all'interno della loro casa, dove sono intervenuti pompieri e carabinieri.

Il ricovero

A mettere in moto la macchina dei soccorsi sono stati i sanitari del Suem che nella notte tra lunedì e martedì hanno ricoverato all'ospedale di Camposampiero il padre di famiglia, residente in via Pozzetto a Piombino Dese. Vittima di un malore, i sintomi hanno immediatamente fatto pensare che avesse inalato del monossido e avendo passato le ultime ore in casa è stato chiesto un controllo da parte dei vigili del fuoco.

La bonifica

Arrivati sul posto, con il supporto dei carabinieri, i pompieri di Cittadella hanno sottoposto a verifica l'appartamento e l'impianto di riscaldamento. Gli accertamenti hanno permesso di isolare un malfunzionamento dello scaldabagno alimentato da una stufa a pellet, che ha causato la perdita. L'impianto, su cui sono in corso ulteriori analisi per capire se fosse a norma di legge, è stato bloccato dopo circa un'ora e mezza. In casa vive una famiglia di origine marocchina composta dal padre 40enne, dalla moglie di 33 anni e dai tre figli della coppia di 18, 11 e 7 anni, oltre a un sesoto componente rimasto illeso. Genitori e figli sono stati trasportati al pronto soccorso a scopo cautelativo. Nonostante le loro condizioni non destino preoccupazione, si è preferito tenerli sotto controllo per escludere che gli eventuali fumi tossici potessero causare altri malesseri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Live: il primo morto in Italia di Coronavirus è un padovano, Adriano Trevisan di 78 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento