Un'unità dei carabinieri a cavallo pattuglierà il centro per la giornata del Santo

Il 4° Reggimento è l’ultimo reparto interamente montato delle Forze Armate Italiane e fungerà sia da rappresentanza, sia da simbolo per l'Arma

I carabinieri a cavallo durante la processione del 12 giugno

La ricorrenza della solennità di Sant’Antonio ha un profondo e storico significato per la città di Padova poiché sono previste molte celebrazioni eucaristiche nell’arco dei 13 giorni (tredicina) che precedono la data, e che culminano con la caratteristica processione per le vie del centro cittadino.

Carabinieri a cavallo

Quest’anno l’Arma dei carabinieri, oltre a predisporre un capillare e efficace servizio di vigilanza per garantire la sicurezza dei cittadini e della moltitudine di pellegrini che raggiungeranno questo capoluogo, affiancherà ai militari impiegati anche una pattuglia composta da due unità dei carabinieri a cavallo. La pattuglia, in forza al 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo di Roma, percorreràle vie del centro storico per concorrere nel dispositivo di sicurezza generale svolgendo, contemporaneamente,anche un servizio di rappresentanza dei valori e delle tradizioni ippiche dell’Arma dei Carabinieri di cui il reparto è custode.

Il reparto

Il 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo, è l’ultimo reparto interamente montato delle Forze Armate Italiane e oltre alle normali attività di istituto, quali pattuglie e perlustrazioni in aree impervie dell’intero territorio nazionale, fornisce servizi di ordine pubblico e soccorso in caso di pubbliche calamità. Il Reggimento, attraverso il Gruppo Squadroni, esegue il celebre Carosello Storico, saggio di alta scuola di equitazione e sintesi dell’addestramento raggiunto dai cavalieri dell’Arma,come è stato possibile ammirare anche recentemente nella celebrazione del 205° anniversario della fondazione dell’Arma di Carabinieri, lo scorso 5 giugno. Con il Centro Ippico, il Reggimento provvede all’istruzione equestre e alla formazione tecnicadei Carabinieri, nonché organizza sedute di ippoterapia in favore di associazioni per disabili, oltre a partecipare, con la sezione sportiva, a concorsi ippici di livello nazionale e internazionale.

La storia

Costituito il 1°aprile 1963 e ristrutturato nel 2012, è l’erede delle tradizioni equestri dell’Arma. I Carabinieri a cavallo, infatti, sono stati protagonisti dei maggiori fatti d’arme fin dal 1815 a Grenoble; prima battaglia a cui prese parte l’allora Corpo dei Carabinieri Reali. Noti sono gli Squadroni che, assegnati alla protezione del Re Carlo Alberto durante la prima Guerra di Indipendenza, a Pastrengo, il 30 aprile 1848 salvarono il sovrano dagli austriaci, mettendo in atto quella che è passata alla storia come l’eroica carica di Pastrengo. Per l’epico fatto, 61 anni dopo, il 17 giugno 1909, il Re Vittorio Emanuele III concesse alla Bandiera di Guerra della Legione Allievi Carabinieri di Roma la Medaglia d’Argento al Valor Militare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

  • Live - Coronavirus, un nuovo decesso all'ospedale di Padova

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento