Casa Don Gallo, il Comune vuole acquistarla Bitonci: "Dopo, sgombero e riqualificazione"

La giunta di Padova ha approvato l'atto di indirizzo per l'acquisizione dell'immobile

La Casa Don Gallo

Martedì, la giunta di Padova ha approvato l'atto di indirizzo per l'acquisizione della "Casa dei diritti don Gallo", "finalizzata - come si legge nel testo della delibera - alla realizzazione di attività aventi lo scopo di riqualificare e rilanciare dal punto di vista economico la zona".

VERSO L'ACQUISIZIONE DELLA CASA DON GALLO. L'intenzione di acquisire l'immobile, occupato dal dicembre 2013 e gestito dall'associazione Razzismo Stop, per poi procedere allo sgombero dei migranti ospitati e al recupero dell'area, era già stata annunciata dal sindaco Massimo Bitonci a inizio agosto. Nel documento approvato martedì in sede di giunta si parla della "situazione di grave degrado in cui versa la struttura", tra "sporcizia, abbandono di rifiuti (che ormai hanno configurato una vera e propria discarica a cielo aperto), odori nauseabondi e la presenza di ratti". Inoltre, si legge di una "situazione problematica anche dal punto di vista della pubblica sicurezza", in riferimento al fatto che "la struttura è stata in più occasioni teatro di risse e accoltellamenti".

BITONCI. "Durante il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, abbiamo trovato un accordo con prefetto e questore - spiega il sindaco Bitonci - quindi il Comune di Padova va per l'acquisizione. Dopo questo, verrà fatto lo sgombero. L'obiettivo è scercare, come successo in via Bassette, di risolvere un problema che va avanti da anni. Oggi con la delibera di giunta abbiamo iniziato questa procedura per acquisire casa Don Gallo e restituire alla città e ai padovani un'altra aria un altra zona di degrado dove succede di tutto, quasi fosse una zona franca, vicino, tra l'altro, alla Fiera di Padova, al tribunale, agli alberghi e agli istituti universitari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue sulle strade padovane: frontale auto-furgone, un morto e due feriti

  • Luca Zaia attacca Poiana: «Non si può andare in tv a sputtanare il Presidente della Regione, ditelo a Pennacchi»

  • Clio all'ombra del Santo: apre a Padova il temporary store della celebre make-up artist

  • Tragedia lungo l'autostrada: padovano schiacciato sotto il suo camion

  • 30 secondi di pura magia: il video spot del Natale a Padova

  • Un corpo riaffiora dal canale. Il deambulatore abbandonato prima della tragedia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento