Spara alla lepre ma "impallina" la ciclista: padovano sotto inchiesta

L'episodio è avvenuto domenica mattina, a Sossano nel Vicentino, alle 8.30. L'atleta, una 41enne, si stava riscaldando per una cronometro. Il cacciatore avrebbe sparato a 50 metri dalla strada, invece che a 150

Poteva finire in tragedia l'incidente di caccia avvenuto domenica mattina a Sossano, nel Vicentino. Un cacciatore padovano ha "impallinato" una ciclista 41enne che si stava riscaldando per una gara cronometro, in programma nella zona.

SPARA ALLA CICLISTA. Erano circa le 8.30. Dopo lo sparo, l'aria è stata trapassata anche dalle urla disperate della donna. Soccorsa immediatamente dagli altri atleti e dallo stesso cacciatore, la vittima è stata presto raggiunta da un'ambulanza, che l'ha trasportata all'ospedale San Bortolo. Le sue condizioni non sarebbero preoccupanti, ma la 41enne è stata colpita al braccio, alla gamba e ad un fianco. L'uomo si è giustificato dicendo che stava cacciando una lepre: non si sarebbe accorto di essere così vicino alla strada. Indagini da parte dei carabinieri. Sul caso è stata aperta un'inchiesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento