homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Proteste in un condominio per le riprese del film di Checco Zalone

I residenti di una palazzina in via Fratelli Boscardin alla Stanga non avrebbero gradito i ciak nel cortile comune "senza permessi" con cavalli, galline, cani e uccelli. Sul posto per placare gli animi anche la polizia municipale

Checco Zalone durante le riprese a Padova con il sindaco reggente Ivo Rossi

Accoglienza non solo con "rose e fiori" per la troupe cinematografica che in queste settimane di luglio sta girando a Padova le riprese dell'ultimo film di Checco Zalone "Sole a catinelle". Il primo "intoppo diplomatico" si è registrato martedì in via Fratelli Boscardin 26, in zona Stanga, dove i condomini di una palazzina non avrebbero gradito i ciak nel cortile comune "senza permessi" con cavalli, galline, cani e uccelli.

Come riporta il Gazzettino di Padova, sul posto per placare gli animi è intervenuta anche la polizia municipale. Portavoce dei residenti Paolo Fabretti, la cui compagna abita proprio in quel condominio:

"La sera precedente avevamo trovato un cartello di avvertimento: il giorno dopo (ieri, ndr) sarebbero state girate alcune scene del film di Zalone - ha riferito Fabretti in un'intervista al Gazzettino - La produzione del film aveva affittato per riprese in interno uno degli appartamenti del civico 26. In casa propria ognuno fa quel che vuole e nessuno di noi ha niente da ridire su questo. Ma il fatto è che la troupe si è "allargata". E ha cominciato a girare in esterno nel cortile comune del nostro condominio, con cani, cavalli e bestiario vario. Ne abbiamo fatto una questione di principio. Ci avessero chiesto prima il permesso, magari avremmo anche detto di sì. Ma così no: non si entra in casa d’altri senza prima chiedere".

E siccome le riprese non sono terminate, i condomini annunciano che un proprio legale sarà presente al ritorno della troupe.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Rivoluzione viabilità in viale Codalunga, via i semafori: al loro posto tre nuove rotonde

    • Cronaca

      Lutto nel mondo universitario: è morta Bianca Maria Da Rif, docente di Lettere a Padova

    • Sport

      Tacopina: "Prenderemo il Padova a calci in c...". Bitonci: "Aspetto le sue scuse"

    • Cronaca

      Pensionato si uccide nel ricovero attrezzi di casa, a trovarlo già morto la figlia

    I più letti della settimana

    • Tragico incidente in tangenziale, auto contro camion in corso Boves: muore una donna

    • Tragedia a Due Carrare, anziano si spara un colpo di fucile allo stomaco

    • Una messa in ricordo di Giorgia Libero, sette giorni dopo la sua tragica morte

    • Doppio incidente in A4 tra Padova Est e Venezia: traffico con 10 chilometri di code

    • Incendio a Teolo, distrutto il capannone di un'azienda agricola con dentro due trattori

    • Arrivano nella città del Santo gli Apl Smart, prenderanno il posto degli "odiati" dossi

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento