Festival di Sanremo 2015, Chiara Galiazzo votata arriva in finale

Puntata lunghissima e la padovana è l'ultima a esibirsi. All'una finalmente partono le note di "Straordinario". Sciolta e sicura, il pubblico la premia e nell'ultima puntata, 14 febbraio, la vedremo in gara sul palco all'Ariston

Chiara Galiazzo alla quarta serata di Sanremo2015

Penultima puntata del festival della canzone italiana. Chiara Galiazzo venerdì 13 febbraio è l’ultima a esibirsi con la sua “Straordinario”. Una maratona quasi estenuante, ma l’attesa viene premiata dalla performance della padovana che si presenta con un abito color carne. Perfetta, sicura e sciolta. Qualcuno sui social sottolinea i continui miglioramenti della 28enne originaria da Saonara. Di belle canzoni in gara ce ne sono tante, non possiamo sapere se Chiara vincerà il Festival, ma di sicuro può ritenersi soddisfatta: la visibilità e il giusto riscatto sono arrivati puntuali già dalla prima serata. La classifica prodotta dalla media ponderata dei voti, ottenuti durante le serate, sommati a quelli della serata (30% giuria esperti, 30% giuria demoscopia e 40% televoto e app) portano a quattro eliminati: Tatangelo, Raf, Lara Fabian e Biggio e Mandelli.

SANREMO 2015 "STRAORDINARIO"

CHIARA GALIAZZO A SANREMO 2015

LA PRIMA VOLTA A SANREMO PER CHIARA 

CHIARA VINCE XF6

INNO ALLA VITA. Durante la serata il superospite è Sammy Basso il un ragazzo della provincia di Vicenza, affetto da una patologia molto rara, la progeria, una malattia che causa l'invecchiamento precoce. Senza perdersi d’animo il 19enne si è iscritto al corso di Fisica all’università di Padova. Intervistato da Carlo Conti ciò che resta è un sorriso pieno di speranza.

IL TESTO DI STRAORDINARIO.

Mi chiedo spesso se tu sei
Felice come me
Se poi ti basta quello che ci unisce
Un po’ d’amore e poche regole
Mi chiedi spesso di chi sono
Quegli occhi che ci guardano
Io ti rispondo sono stelle
Ma tu non ci credi neanche un po’
Allora saliremo sopra il cielo
A piedi nudi mano nella mano
Andiamo dritti fino al paradiso
E un po’ più su
Dove tutto intorno esplode l’universo
E io che vedo solo il tuo sorriso
Che fa sembrare tutto straordinario
Come te
Se un giorno io volessi di più
Di tutto quello che già ho
Ti troverei dentro un’altra vita
Con lo stesso sguardo
Perso ma sincero
Ci siamo presi a pugni
E poi a baci fino a ridere
Le mani ci hanno fatto male
Senza volersi mai staccare
E saliremo insieme sopra il cielo
A piedi nudi mano nella mano
Andiamo dritti fino al paradiso
E un po’ più su
Dove tutto intorno esplode l’universo
E io che vedo solo il tuo sorriso
Che fa sembrare tutto straordinario
Come te
Come questi anni che sono veloci
Che stancano i volti
Mentre formano i cuori
Sono gli anni più duri
Ma dicono i migliori
E saliremo insieme sopra il cielo
A piedi nudi mano nella mano
Andiamo dritti fino al paradiso
E un po’ più su
Dove tutto intorno esplode l’universo
E io che vedo solo il tuo sorriso
Che fa sembrare tutto straordinario
Come te
Andiamo insieme fino in capo al mondo
Perdiamoci ma mano nella mano
Questo viaggio avrà un finale straordinario
Se viaggi con me
Mi chiedo spesso se tu sei
Felice come me

Potrebbe interessarti

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Pfas, prosegue il piano di screening: quasi 52.000 persone invitate e più di 31.000 visitate

  • Consigli e suggerimenti per avere la lavastoviglie pulita e profumata

I più letti della settimana

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Deraglia il Tram al capolinea della Guizza: ferito l'autista, contusi i passeggeri

  • Impatto fatale sul guardrail tra i monti del Trentino: muore motociclista 33enne di Rubano

  • Donna rapinata sui Colli: con il marito insegue il bandito, lui li minaccia con un mattone

  • Arresto cardiaco durante l'inaugurazione del "Pride Village": ricovero d'urgenza in ospedale

  • Si schiantano su un campo dopo lo scontro in autostrada: sei feriti di cui due gravi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento