Chirurgia, Padova ancora al top nel mondo: intervento di tre ore a cuore battente per rimuovere una massa

Realizzato dall’équipe di Cardiochirurgia dell’Azienda Ospedaliera di Padova diretta dal professor Gino Gerosa. I complimenti di Luca Zaia: "Siamo orgogliosi e grati"

I chirurghi al tavolo operatorio durante l’intervento da sx nel riquadro in alto: Prof. Gino Gerosa, Dott. Vincenzo Tarzia, Dott. Lorenzo Bagozzi, Dott. Augusto D’Onofrio

Più che parole, servono solo applausi. Perché l'eccellenza mondiale di Padova a livello sanitario viene ulteriormente consolidata da uno straordinario intervento chirurgico mai realizzato prima: l’équipe di Cardiochirurgia dell’Azienda Ospedaliera di Padova diretta dal professor Gino Gerosa ha rimosso una massa dalla parte sinistra del cuore di una paziente di 70 anni, intervenendo con una tecnica mininvasiva (un toracotomia sinistra di soli 4 centimetri). L’intervento è durato circa 3 ore, a cuore battente, utilizzando il sistema “AngioVAC”, un by pass extracorporeo artero-arterioso, finora utilizzato solo per intervenire per l’asportazione delle masse intracardiche di destra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I complimenti di Luca Zaia

E tra i primi a esultare per questo nuovo successo in campo medico è Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto: “Ancora una prima mondiale per la sanità veneta. Un motivo di grande orgoglio con un significato particolare, perché la notizia arriva all’indomani della firma dell’Accordo che porterà alla realizzazione del nuovo Policlinico di Padova. E’ uno sprone in più per dare presto e bene questa nuova struttura di valenza internazionale a sanitari che danno il meglio e meritano di lavorare nelle migliori condizioni. Siamo orgogliosi e grati a questo team in tutte le sue componenti specialistiche per quanto stanno facendo, anche nella ricerca di strade nuove, per la cura dei cittadini. Non parliamo solo dei veneti, ma anche dei tantissimi che da fuori si rivolgono ai nostri sanitari sapendo di poter contare sulle loro grandi capacità cliniche, da primi al mondo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Gli cade addosso la fresatrice mentre la carica con un muletto: muore imprenditore

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi che tornano a salire

Torna su
PadovaOggi è in caricamento